giovedì, 13 Maggio 2021

Ryanair e Meridiana fly litigano sui voli per Bari

Per la low cost Meridiana è sempre in perdita. La replica: Ryanair a rischio senza contributi

Respinge le accuse di Meridiana fly e rilancia sulle tratte per Bari. Ryanair non ci sta alle "false affermazioni di Meridiana circa i sussidi statali" e anzi dal 1 novembre aumenterà i suoi servizi sulla Bari-Verona di 3 frequenze a 7 voli settimanali andata e ritorno, mentre le frequenze sulla Bari-Milano Bergamo aumenteranno da 3 a 24 voli settimanali andata e ritorno. 
"La perennemente in perdita e altamente sovvenzionata compagnia aerea italiana Meridiana – afferma Michael Cawley di Ryanair – ha annunciato il ritiro dei servizi su queste rotte a causa di ciò che sosteneva essere 'concorrenza sleale'. Ryanair respinge le false affermazioni di Meridiana, che per troppi anni ha derubato i passeggeri italiani con tariffe pari a più del doppio di quelle Ryanair, incorrendo al tempo stesso in perdite commerciali enormi. Compagnie aeree inefficienti come Meridiana esistono solo grazie ai sussidi e non potranno mai competere con compagnie aeree autenticamente efficienti e a basso costo come Ryanair".  
Immediata la replica di Meridiana: "sarebbe opportuno domandarsi quali sarebbero le tariffe e i conti di Ryanair senza i contributi che riceve in Italia in modo poco trasparente dagli aeroporti e dagli enti locali italiani". "La nostra compagnia – spiega il direttore commerciale del gruppo Alessandro Notari – é una società privata che non riceve sussidi ma piuttosto supporto finanziario dai propri azionisti interamente privati. I suoi conti sono completamente trasparenti e disponibili essendo peraltro una società quotata. Quando ha ricevuto dei contributi ciò è sempre avvenuto sulla base di gare pubbliche regolate in ambito europeo e aperte a tutti i vettori. Inoltre, le nostre tariffe sono sempre estremamente trasparenti".  

News Correlate