Ryanair punta a crescere ancora in Italia. Intanto ottiene sigillo ‘Ok Codacons’

“Ryanair è la compagnia numero uno in Italia e in Europa e continuerà ad esserlo. Ci aspettiamo di crescere ancora sul mercato italiano”, lo ha affermato Kenny Jacobs, direttore del marketing del vettore low cost , ribadendo che il potenziamento sulla Penisola non passerà per l’acquisizione di Alitalia. La compagnia irlandese non intende presentare un’offerta neanche adesso che si è da poco aperta una nuova procedura per la vendita.

“Noi siamo sempre stati aperti a essere un partner, come sul feederaggio, ma non si va oltre: Alitalia non è nel nostro Dna, mentre penso sia territorio di Lufthansa o Delta”, rimarca Jacobs.
Tutto ciò mentre continua l’attesa per i Boeing 737 Max. Dopo gli schianti dello scorso anno la situazione è ancora congelata. Ryanair ne aveva ordinati 210 e per l’estate 2020 contava di averne a disposizione 58, invece ben che vada saranno dieci. “C’è sempre un continuo slittamento – ha continuato Jacobs, spiegando come quel che pesa è proprio “non avere certezze”.
Nonostante ciò grazie a un Natale boom per i biglietti, che fa alzare le stime sugli utili – tra i 950 milioni 1,05 miliardi di euro – Jacobs crede in una “buona stagione”. E anche per l’Italia prospetta “molte opportunità a Milano e Roma, ma non solo, con un aumento dei passeggeri del 5,6%, a 41 milioni e 200mila. Già oggi secondo le cifre Ryanair la fetta di mercato coperta arriva al 28%, facendo leva su 29 aeroporti e dando lavoro a oltre 2 mila persone”.

Intanto la compagnia ha ottenuto il sigillo ‘Ok Codacons’, riconoscimento per termini e condizioni affidabili e trasparenti, un servizio clienti efficiente e un sito web user friendly”. Il conferimento da parte di Codacons è giunto a seguito del feedback positivo dei consumatori italiani e dell’approvazione di Enac”. “Ryanair è lieta di annunciare di essere stata la prima compagnia aerea ad ottenere il sigillo ‘OK Codacons’, in seguito all’annuncio della collaborazione con Codacons ad agosto 2019- ha spiegato Jacobs di Ryanair – non vediamo l’ora di ricevere il terzo trifoglio come azienda sostenibile, dal momento che Ryanair è la compagnia aerea più green e con le emissioni più basse d’Europa”. Per il presidente dell’Enac, Nicola Zaccheo, “iniziative come questa sono positive in quanto evidenziano come il passeggero sia, e debba sempre essere, al centro del sistema del trasporto aereo”.

News Correlate