sabato, 2 Luglio 2022

Mice, Italy at Hand trasloca in Campania

Si terrà in Campania dal 16 al 18 novembre 2022la quarta edizione di Italy at Hand, l’evento MICE più interattivo di sempre organizzato da ENIT e CBItalia. Quest’anno, dopo tre edizioni di consolidamento, inizia il processo evolutivo dell’evento, finalizzato ad ampliarne l’offerta e ad elevarlo a status di evento benchmark del MICE italiano. La conseguenza più diretta di questo percorso riguarda le sedi: dopo le precedenti edizioni organizzate a Bologna, Roma e Milano, la destinazione ospitante di Italy at Hand 2022 sarà la Regione Campania; con Napoli che accoglierà le sessioni B2B e le attività social e di team building, mentre una destinazione best-seller come Sorrento, affiancherà ‘rising star’ come Salerno, Campi Flegrei, Ischia e Procida nell’ospitare le attività di post-tour, sottolineando la caratteristica dell’Italia di essere la multi-destinazione per eccellenza a livello mondiale.

Non solo: sebbene Italy at Hand manterrà lo stesso format che ne ha decretato il successo nelle prime tre edizioni, l’evoluzione si concretizzerà anche con l’aumento del numero dei partecipanti. L’evento prevedrà infatti, come consueto, 3 giorni di networking caratterizzati da una sintesi ideale tra business e intrattenimento. Tuttavia, per questa edizione, saranno 40 dei migliori supplier MICE italiani a incontrare 55 buyer internazionali di alto profilo -contro i 45 buyer e 35 supplier delle precedenti edizioni- negli oltre 1.200 appuntamenti B2B previsti in programma. Saranno mantenute, inoltre, le 4 attività informali e divertenti per gli ospiti ispirate da una tradizione e da un immaginario collettivo deliziosamente italiani, con la bellezza indiscussa dell’Italia a fare da padrona di casa.

“In questo clima diffuso di ripartenza e di positività che torniamo finalmente a respirare nel nostro settore, siamo felicissimi di presentare la quarta edizione di Italy at Hand – annuncia Carlotta Ferrari, Presidente CBItalia – Sono oltremodo soddisfatta per la scelta della Destinazione, che va a chiudere finalmente il cerchio della distribuzione territoriale dell’evento: dopo essere stato organizzato al nord e al centro Italia, finalmente anche il sud avrà, nella Regione Campania -lasciatemelo dire, vera e propria ‘Destinazione a cielo aperto’- una sua meta rappresentativa. È un orgoglio, inoltre poter organizzare questo progetto importante insieme alla Regione Campania e, per il secondo anno consecutivo, insieme ad ENIT già fin dall’inizio del progetto, a testimonianza del consolidamento di una collaborazione vitale per il futuro della promozione del turismo congressuale del nostro Paese”.

“La narrativa legata al MICE è articolata e chiede quindi un momento di confronto specifico. Il valore dell’Italia passa anche attraverso caratteristiche duttili delle destinazioni. Sicuramente il contorno storico-artistico, naturalistico e demo-etnoantropologico permettono di rendere l’esperienza MICE italiana unica. Fin dalla sua prima edizione “Italy at Hand” ha dimostrato di essere non solo un valido strumento per le aziende che vi partecipano, ma anche una concreta occasione di promozione per tutta la destinazione Italia. L’interesse di Enit è quindi quello di supportare l’evento affinché possa continuare a crescere e costituire sempre di più un momento imprescindibile delle strategie promo-commerciali degli operatori italiani e l’occasione per i clienti internazionali di toccare con mano le eccellenze dei nostri territori. L’Italia corrisponde in pieno alle esigenze di questo nuovo segmento di mercato e mette in circolo i canoni del buon vivere, miscela cultura, benessere e soddisfa la voglia di ampliare le esperienze abbinate agli aggiornamenti lavorativi. La formula bleisure poi è anche un modo per coinvolgere la famiglia nel proprio lavoro per non essere costretti ad escluderla dando priorità esclusivamente alla carriera. E anche in questo l’Italia è meta perfetta per le famiglie. Coniugare lavoro e tempo libero è ciò che ha a cuore anche Enit, che propone percorsi italiani meno noti all’insegna della sostenibilità garantendo con le proprie destinazioni intrattenimento e la scoperta di luoghi iconici simbolo di una storia intramontabile, città d’arte, natura, mete suggestive facili da raggiungere e varietà delle esperienze per ogni target”, spiega il presidente Enit Giorgio Palmucci.

La Regione Campania ha avuto la lungimiranza di vedere in Italy at Hand un’occasione unica per incantare la clientela internazionale con la magia dei propri luoghi, del proprio cibo e della propria cultura: “È con grande orgoglio e soddisfazione che la Regione Campania si appresta ad ospitare, per la prima volta nel sud Italia, Italy at Hand, il workshop internazionale dedicato al MICE targato Convention Bureau Italia-Enit”, sottolinea l’assessore alla semplificazione amministrativa e al turismo della Regione Campania, Felice Casucci.

News Correlate