sabato, 25 Giugno 2022

Crociera inaugurale di Costa Firenze con itinerario italiano

Costa Crociere ha presentato in anteprima Costa Firenze, nuova nave della sua flotta partita ieri, domenica 4 luglio per la sua crociera inaugurale. Progettata e costruita da Fincantieri nei cantieri di Marghera, Costa Firenze trae ispirazione dal Rinascimento fiorentino nel suo massimo splendore e racchiude in ogni suo particolare il gusto per il bello, che trova nella città di Firenze la sua esaltazione. Il design degli interni riflette l’armonia di una passeggiata in una strada o in una piazza di Firenze, a cominciare dalla scelta dei colori, delle geometrie e delle forme del design degli interni. Simbolico, ad esempio, è il fascinoso atrio della nave ‘Piazza della Signoria’, che rende omaggio all’omonima piazza fiorentina. Anche parte dell’offerta di bordo è caratterizzata seguendo questa ispirazione, come nel caso della Fiorentina Steak House, che propone alcune tra le migliori carni toscane, e della Frescobaldi wine experience, in cui vivere la Cultivating Toscana Diversity, anima dei vini della Marchesi Frescobaldi.

Per suggellare il legame con la città, a bordo di Costa Firenze, il DG di Costa Crociere, Mario Zanetti, e il sindaco di Firenze, Dario Nardella, hanno annunciato una collaborazione per la promozione turistica della città, il cui primo atto sarà il contributo da parte di Costa al restauro delle targhe dantesche, nell’anniversario dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.

L’anteprima di Costa Firenze è stata inoltre l’occasione per Costa per presentare il proprio Manifesto per un turismo di valore, sostenibile e inclusivo: un decalogo che riassume l’impegno di Costa Crociere per crescere insieme ai territori visitati dalle sue navi, considerando le destinazioni non come un insieme di attrazioni turistiche, ma come comunità con le quali costruire insieme  un modello di turismo che generi maggiore valore economico e sociale, guardando ad un nuovo ‘rinascimento’ in chiave sostenibile del settore turistico.

Le prime crociere di Costa Firenze, a cominciare da quella inaugurale del 4 luglio, permettono di visitare in una settimana di vacanza sei diverse destinazioni italiane, Savona, Civitavecchia/Roma, Napoli, Catania, Palermo e Cagliari, che potranno essere scoperte in maniera approfondita con escursioni dedicate, grazie alle soste in porto di oltre dieci ore. Da fine luglio a fine agosto, l’itinerario permetterà agli ospiti di riscoprire anche Malta, con una tappa a La Valletta, e dal 12 settembre anche Francia (Marsiglia) e Spagna (Barcellona e Ibiza), con partenze sempre dall’Italia. Nel corso dell’inverno 2021/22 Costa Firenze si posizionerà invece a Dubai per visitare Emirati Arabi Uniti, Qatar e Oman. L’itinerario, di una settimana, comprende Abu Dhabi, Doha, Muscat e una lunga sosta di più giorni a Dubai, con pacchetti specifici per la visita a Expo Dubai 2020. Costa Crociere è infatti Gold Sponsor del Padiglione Italia a Expo Dubai 2020.

“Il concept di Costa Firenze si ispira ad una città iconica, che rappresenta nell’immaginario collettivo mondiale l’arte, il gusto e la raffinatezza italiani. Abbiamo pensato questa nave per offrire ai nostri ospiti un’esperienza unica, in particolar modo per il target famiglie e coppia. Il debutto di Costa Firenze, così come la ripartenza delle altre tre navi Costa che sono tornate in crociera nelle scorse settimane, è per noi l’occasione per promuovere un nuovo modello di turismo, in cui crediamo molto in quanto azienda leader del settore. Come abbiamo reso esplicito nel nostro manifesto, questo modello mira alla collaborazione tra diverse realtà, pubbliche e private, per valorizzare in maniera sostenibile le eccellenze dei territori. La collaborazione con la città di Firenze è la prima concretizzazione di questo approccio: Costa Firenze diventerà una vera e propria piattaforma per promuovere la città di Firenze in tutto il mondo, in particolare in occasione di Expo 2020 Dubai”, ha detto Mario Zanetti, DGe di Costa Crociere.

“Per i viaggiatori la sostenibilità è diventata una necessità. È un laboratorio in fermento quello del turismo sostenibile, aperto a interazioni con più attori portatori di competenze. L’interesse per i viaggi guidati dall’esperienza è sempre in aumento e lo dimostra il successo delle rotte che celebriamo ancora oggi. Ben apprezziamo lo sforzo e l’impegno delle compagnie di navigazione di orientare sempre di più la tecnologia ai nuovi valori del mondo del viaggio che cambia”, ha aggiunto il presidente ENIT, Giorgio Palmucci.

News Correlate