MSC, al via i lavori alla riserva marina di Ocean Cay

MSC Crociere, la più grande compagnia di crociere a capitale privato al mondo e leader di mercato in Europa, Sud America e Sud Africa ha dato il via ai lavori alla riserva marina di Ocean Cay. Situata a sud di Bimini nelle Bahamas, l’isola è destinata a diventare, da novembre 2018, un paradiso naturale esclusivo per i passeggeri di MSC Crociere. Perry Gladstone Christie, primo ministro delle Bahamas, e Pierfrancesco Vago, presidente esecutivo di MSC Crociere, hanno preso parte alla cerimonia per l’avvio dell’impresa, insieme ad altri funzionari delle Bahamas. Un passo che segna l’inizio ufficiale delle attività che riporteranno allo stato originario il sito, che in passato è stato utilizzato come cava di sabbia per le industrie.

Il ripristino della riserva marina Ocean Cay fa parte del piano industriale di MSC Crociere del valore di 9 miliardi di euro, che prevede la costruzione di 11 navi di nuova generazione la cui entrata in servizio è prevista tra il 2017 e il 2026. La prima fase prevede la demolizione delle infrastrutture industriali esistenti così da poter ricreare nuovamente un’area marina incontaminata. Pierfrancesco Vago, executive chairman di MSC Crociere, ha commentato: “lavorando a stretto contatto con il Governo delle Bahamas, il nostro obiettivo è quello di trasformare un deserto industriale in un ambiente accogliente sia per l’uomo che per la natura, riportando l’isola e le acque circostanti al loro stato originale. In questo modo, potremo rafforzare l’importante investimento del nostro Gruppo per l’economia delle Bahamas, offrendo anche opportunità di lavoro a lungo termine per la popolazione locale. A testimonianza della nostra capacità innovativa, il molo appositamente costruito consentirà alle nostre navi da crociera di attraccare direttamente ad Ocean Cay MSC Marine Reserve. L’isola diventerà così una vera e propria estensione della nave”.

News Correlate