domenica, 23 febbraio 2020

Ncl, in III trimestre utile rettificato per azione a +29%

Norwegian Cruise Line ha comunicato i risultati del trimestre conclusosi il 30 settembre 2014 e fornito le previsioni per il quarto trimestre e per l’intero 2014.

“I risultati di questo trimestre segnano un’importante pietra miliare nello sviluppo di Norwegian, registrando un aumento per il 25° trimestre consecutivo dell’Ebitda rettificato basato su 12 mesi, in combinazione con un costante miglioramento del margine – ha affermato Kevin Sheehan, presidente e ceo di Norwegian Cruise Line – in un periodo di oltre 6 anni, l’Ebitda rettificato di Norwegian è aumentato a un tasso di crescita composto annuo senza eguali nel settore del 23%, con un’espansione di margine corrispondente di oltre 1.600 punti base al 27,6% e aspettative future di crescita, mentre continueremo a attuare con successo le nostre strategie”, ha continuato Sheehan.

Per il terzo trimestre del 2014, la Società ha registrato un utile rettificato per azione pari al 29,1%, ovvero di 1,11 dollari sull’utile netto rettificato di 232,2 milioni di dollari, rispetto agli 0,86 dollari sull’utile netto rettificato di 182,2 milioni di dollari dello stesso periodo del 2013. Su base GAAP, gli utili diluiti per azione e l’utile netto sono stati rispettivamente di 0,97 dollari e 201,1 milioni di dollari. Il rendimento netto nel periodo è aumentato del 16,5% a 694,4 milioni di dollari, spinto da un aumento del 13,1% dei giorni di operatività e da un aumento del 3,0% del Net Yield. Il costo di crociera netto rettificato per giorno operativo è aumentato del 2,6% (2,2% su base di valuta costante) e include gli investimenti nel programma Norwegian NEXT, che punta a migliorare l’esperienza dell’ospite mediante nuovi sviluppi, esperienze e trasformazioni. Il prezzo del carburante per tonnellata metrica, al netto delle coperture, è stato pari a 641 dollari rispetto ai 695 dollari del 2013. Gli interessi passivi netti sono aumentati nel trimestre a 32,3 milioni di dollari rispetto ai 26,6 milioni di dollari nel 2013, come effetto di maggiori prestiti incrementali e tassi di interesse.

Inoltre, la Società ha redatto anche le previsioni per il quarto trimestre e per tutto il 2014.

“Siamo fiduciosi di raggiungere il nostro target di oltre il 60% di crescita dell’utile rettificato per azione nel corso dell’intero anno fissato all’inizio dell’anno in corso. Questo risultato confermerà ancora una volta la nostra elasticità e la nostra capacità di fornire una performance finanziaria costante nonostante i venti contrari che sono soffiati nel corso dell’anno”, ha affermato Sheehan.

Al 30 settembre 2014 la Società ha coperto approssimativamente il 91%, 59%, 50% e 10% dei rimanenti acquisti programmati di combustibili per il 2014, 2015, 2016 e 2017 in tonnellate metriche. I futuri impegni a livello di capitale consistono negli impegni assunti, comprensivi di spese di capitale previste per rafforzare il business e i contratti di costruzione navale.

News Correlate