Capodanno fuori casa per gli italiani tra cenone, agriturismi e viaggi

Cala il sipario sul 2019 con gli italiani che si preparano a brindare all’anno che verrà. Molti sceglieranno di aspettare il nuovo anno fuori dalle mura domestiche. Non solo in alberghi, bed & breakfast e case di amici ma anche in agriturismi, da sempre tra le destinazioni amate dagli italiani che mai come quest’anno, secondo una stima della Coldiretti, hanno deciso di rimanere entro i confini nazionali. Infatti, dei quasi sei milioni di italiani che hanno scelto di partire per trascorrere il Capodanno fuori casa, con un aumento di circa il 20% rispetto allo scorso anno, l’81% rimarrà in Italia. Per queste vacanze sottolinea Coldiretti, il budget sarà di 434 euro a persona con un aumento del 7% rispetto allo scorso anno.

In ogni caso, che scelgano di raggiungere località turistiche o di restare nella loro città, 5,6 milioni di italiani passeranno l’ultima notte dell’anno in uno degli oltre 78.000 ristoranti aperti per l’appuntamento della notte di San Silvestro. Un numero, fa sapere la Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe), in leggera diminuzione rispetto al 2018 (-1,3%).

“Per quanto riguarda la tipologia di offerta – spiega Fipe – 8 ristoranti su 10 si concentrano sul cenone, gli altri su cenone e a seguire il veglione di mezzanotte. La spesa media per il primo caso sarà di 80 euro, che salgono a 105 per il secondo. Il giro di affari complessivo stimato ammonterà a 445 milioni di euro”. Inoltre, per la fine dell’anno si registra una grande attenzione da parte dei ristoratori verso i prodotti made in Italy.

News Correlate