lunedì, 28 Settembre 2020

Addio al roaming, stop a costi extra dal 2017

Da giugno 2017 i viaggiatori europei diranno addio al roaming. Con due terzi dei voti, l’Europarlamento ha messo la parola fine ai sovracosti per chiamate, sms e traffico dati all’estero. E già tra sei mesi entreranno in vigore tariffe ridottissime.

Secondo le nuove regole, dal 30 aprile 2016 chi viaggia in un altro Paese europeo pagherà un balzello al massimo di 2 centesimi (iva esclusa) per sms e 5 per chiamate e dati, contro le tariffe attuali che hanno un tetto rispettivamente a 6, 19 e 20 centesimi.

Dal 15 giugno 2017, invece, scatterà la fine totale del roaming. Per evitare abusi, si applicherà il principio dell’ “uso corretto” in modo da evitare sia di far pagare a chi non viaggia le bollette dei ‘globetrotter’ sia di creare ‘furbetti’ che potrebbero acquistare per esempio una sim lettone a costi stracciati per utilizzarla in Italia in roaming permanente. In questi casi gli operatori, solo per rientrare dei costi, potranno essere autorizzati ad addebitare una tariffa di lieve entità, più bassa rispetto agli attuali tetti.    

 

News Correlate