Ancora muro contro muro tra Alitalia e sindacati

Ancora nessun punto di incontro tra sindacati e Alitalia nella trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro dei dipendenti. Nell’incontro di ieri, l’azienda avrebbe ribadito le richieste avanzate la scorsa settimana per ottenere risparmi sul fronte del costo del lavoro.

Per il personale di terra, riferiscono i sindacati come si legge su Repubblica, l’azienda punta a introdurre flessibilità d’impiego, a rimodulare il sistema di fruizione dei giorni di ferie più rigidamente connessi ai flussi produttivi, ad allungare il preavviso per la richiesta dei congedi parentali, ad articolare l’orario di lavoro articolato su una previsione di turnazione elaborata a 12 ore giornaliere su 4 giorni (area engineering). Al personale di volo, invece la compagnia avrebbe chiesto di riordinare le toilette. Tagli anche nella composizione degli equipaggi sul lungo raggio con la previsione di 1 unità in meno. La compagnia ha anche richiesto l’applicazione di un contratto ridotto per le nuove assunzioni e per coloro che accederanno a passaggi di qualifica/grado.

A fine serata l’azienda ha precisato che il personale di cabina sui voli a lungo raggio, come già avviene sulle tratte più brevi, provvedano al riassetto della cabina e delle toilette rifornendole dei materiali di uso comune come sapone, carta igienica e tovaglioli di carta.

News Correlate