venerdì, 18 Settembre 2020

Bonus vacanze, l’app IO discrimina ciechi e ipovedenti

La APP IO, strumento necessario per richiedere il bonus vacanze previsto dal Governo, non supporta gli screen reader, quindi non risulta accessibile alle persone cieche o ipovedenti, sicché queste ultime ad oggi si trovano nella materiale impossibilità di poter fruire, al pari di tutti gli altri cittadini, del credito d’imposta vacanze. La denuncia parte dall’Associazione Luca Coscioni che ha inviato una diffida all’Agenzia delle Entrate, chiedendo che vengano predisposti tutti gli opportuni accorgimenti e adottati tutti i provvedimenti ritenuti necessari in modo tale da rendere le modalità di fruizione del credito d’imposta vacanze immediatamente accessibili anche alle persone con disabilità sensoriale, nel caso anche attraverso la creazione di una piattaforma web con accesso SPID direttamente tramite sito Inps.

News Correlate