domenica, 14 Agosto 2022

Cinzia Renzi si butta in politica e si candida alla Camera

Nella lista di Oscar Giannino, ha presentato il suo programma tra ministero, Enit e Titolo V

Un passato da presidente Fiavet quindi il passaggio in Confindustria dove poco meno di tre mesi fa era stata eletta vicepresidente di Astoi. Stiamo parlando di Cinzia Renzi che ora si butta in politica. Oggi ha presentato la sua candidatura alla Camera dei Deputati nelle liste di ‘Fare per Fermare il Declino' di Oscar Giannino. "Il turismo è stato mandato nel declino più totale. Non si ha idea, in Italia, di cosa sia il turismo – ha detto Cinzia Renzi ai giornalisti – è stato paradossale l'anno scorso l'incontro delle organizzazioni del settore con il premier Mario Monti. Non aveva idea di cosa si stesse parlando, di cosa fosse un'impresa turistica".
Quindi la Renzi ha elencando i punti cardine del suo programma per il rilancio del settore turistico. "Il primo danno fatto al settore è stato il Titolo V della Costituzione, che ha trasferito le competenze alle Regioni. Un secondo punto da affrontare – ha aggiunto – sarebbe invece il ruolo dell'Enit, che dovrebbe essere trasformata in Spa a capitale misto pubblico-privato".
Ma da affrontare c'è anche un altro tema: l'inserimento del turismo in un ministero: "Non può essere esclusivamente un dipartimento, auspichiamo che le sue competenze siano di un ministero delle Attività Produttive e del Turismo".
E durante la conferenza stampa è stato fatto un breve accenno anche alla questione Alitalia. "Ogni ipotesi di reingresso pubblico nella compagine societaria va escluso – ha detto Giannino -. I soci privati italiani ricapitalizzino o integrino la compagine, non ci sono altre alternative plausibili".

News Correlate