venerdì, 24 gennaio 2020

Dopo Club Med, i cinesi di Fosun puntano su Thomas Cook

Dopo aver sfilato il Club Med al finanziere italiano Bonomi, il gruppo cinese Fosun punta ancora sul turismo e dirige le sue mira sul tour operator britannico Thomas Cook, che versa in cattive acque. Secondo quanto scrive Repubblica, la conglomerata asiatica investirà 450 milioni di sterline per acquisire una quota del 75% del tour operator britannico. La transazione, che includerebbe il 25% della compagnia aerea, servirà a rilanciare il gruppo britannico, ora in difficoltà, e dovrebbe concludersi all’inizio di ottobre, previa approvazione dell’Antitrust.

News Correlate