Di Maio su turismo estero: non siamo appestati, tante regioni a zero contagi

“Non ci sto all’immagine dell’Italia come appestata e sono contento che il 3 giugno verrà qua il ministro degli Esteri francese”. Con l’Austria “ci stiamo lavorando, ho sentito due giorni fa il ministro degli Esteri e c’è una disponibilità, troveremo una soluzione. Tutti i Paesi devono sapere che l’Italia ha intere regioni dove ci sono zero contagi, altre con numeri irrisori e nelle altre stanno scendendo”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a ‘L’Intervista’ di Maurizio Costanzo, in onda oggi su Canale 5, a proposito di frontiere e turismo.

“Quella del ministro degli Esteri francese in Italia sarà la prima visita ufficiale dopo la pandemia – ha detto Di Maio – e due giorni dopo andrò in Germania. Ce la metterò tutta all’estero” per rilanciare il turismo. “Con il ministro della Cultura Dario Franceschini – ha detto ancora il titolare della Farnesina – stiamo preparando una campagna per dire che in Italia si può venire”.

E a proposito delle riaperture tra le regioni, il ministro ha detto: all’estero “è importante dare un messaggio univoco, mi metto a disposizione delle regioni per coordinare tutte le iniziative”, sottolineando che con il proliferare di iniziative “come il passaporto sanitario, il turista non sa come venire perché deve fare cento documentazioni”.

News Correlate