giovedì, 4 Marzo 2021

Enit, le Regioni bocciano la candidatura del siciliano Nibali

Si allungano ancora i tempi per la composizione del nuovo cda dell’Enit. La Conferenza delle Regioni ha rinviato a metà febbraio ogni decisione in merito perché non è stato trovato l’accordo sul nome del rappresentante degli enti locali. A dicembre Giovanni Lolli, coordinatore abruzzese degli assessori regionali al Turismo, si era fatto carico di rappresentarli all’Enit. Ma si trattava di una candidatura “temporanea”.

Ora la Conferenza non ha trovato un accordo sul nome di Sebastiano Conti Nibali, l’avvocato siciliano capo del gabinetto vicario del presidente della Sicilia, Nello Musumeci, che evidentemente non ha trovato il pieno consenso di altre Regioni.

Intanto restano in attesa di esprimere il loro candidato le associazioni di categoria, che dovranno scegliere il terzo candidato. Infatti se dalle Regioni spuntasse il nome di una donna, queste potrebbero voler orientarsi sulla scelta di un uomo.

News Correlate