lunedì, 14 Giugno 2021

Falso allarme bomba su volo Ryanair, scalo forzato a Berlino

Un volo Ryanair da Dublino a Cracovia è stato costretto ad atterrare a Berlino a seguito di quello che secondo i media è stato un allarme bomba. “Le misure di sicurezza della polizia sono terminate senza che sia stato rilevato alcun pericolo”, afferma un portavoce della polizia della capitale tedesca. “I passeggeri hanno potuto riprendere il volo per la Polonia a bordo di un aereo di riserva”, aggiunge la fonte senza fornire dettagli sui motivi dell’allerta. Secondo il quotidiano Bild Zeitung, si è trattata di una minaccia bomba rivelatasi poi infondata.

L’aereo con a bordo 160 persone è atterrato alle 20:08 di ieri sera, domenica 30 maggio, su una pista dell’aeroporto di Berlino-Brandeburgo, nel sud della città. Secondo i media tedeschi, i bagagli dei passeggeri sono stati depositati sull’asfalto per essere perquisiti da squadre di cani, mentre l’aereo era circondato da numerosi veicoli della polizia e dei vigili del fuoco. “L’aereo della compagnia Ryanair ha chiesto un atterraggio di emergenza e ha subito ottenuto l’autorizzazione”, ha detto al quotidiano Bild il portavoce dell’aeroporto Jan-Peter Hack, specificando che i passeggeri erano stati condotti all’interno del terminal per poter mangiare lì.

Già nel luglio 2020 un aereo Ryanair che effettuava la stessa rotta Dublino-Cracovia ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza a Londra a seguito di una minaccia di bomba, anch’essa rivelatasi infondata.

News Correlate