mercoledì, 3 Marzo 2021

Gli italiani tornano al ristorante: solo a Roma 5 milioni di incassi in un giorno

Pienone nei ristoranti nel primo weekend dell’Italia in giallo. Complice il sole e il clima mite, tanti italiani sono andati a mangiare fuori tra trattorie, pizzerie e agriturismi. Un rito atteso dai quasi 7 persone su 10 che, secondo Coldiretti, andavano a pranzo fuori almeno un sabato o una domenica al mese prima dell’emergenza Covid. Nella Capitale e nel suo hinterland, con la giornata quasi primaverile, i ristoratori hanno calcolato ben 5 milioni di incassi in un solo giorno. Anche a Napoli bar e ristoranti pieni con lunghe file.

Secondo la Coldiretti la ripartenza con servizio al tavolo o al bancone ha interessato 293mila fra ristoranti, pizzerie, bar ed agriturismi sopravvissuti alle chiusure. Con l’eccezione dei pubblici esercizi in Umbria, Puglia, Sardegna, Sicilia e la Provincia di Bolzano che restano ancora zone arancioni.

“Le riaperture rappresentano – sottolinea Coldiretti – un’opportunità per 47,8 milioni di italiani residenti nelle regioni gialle ma anche un’importante boccata di ossigeno per le attività di ristorazione che si classificano tra quelle più duramente colpite dalle misure restrittive per la pandemia: quasi dimezzato il fatturato (-48%) per una perdita complessiva di quasi 41 miliardi di euro, secondo le stime”.

L’apertura serale dei ristoranti nelle regioni gialle “non può più attendere”, secondo il presidente nazionale della Fapi (Federazione autonoma piccole imprese) Gino Sciotto.”La ristorazione – aggiunge – è in crisi in tutto il Paese, anche per questo auspichiamo che il Governo Draghi, appena sarà nel pieno delle proprie funzioni, possa procedere con le aperture serali di tutti i locali adibiti alla somministrazione di cibi e bevande”.

News Correlate