Mattarella riceva Bernabò Bocca nel 70esimo anniversario di Federalberghi

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, assieme ad una delegazione di consiglieri della Giunta nazionale. Si è trattato di un evento che la Federazione ha vissuto con grande orgoglio proprio nel settantesimo anniversario della sua fondazione, una ricorrenza alla quale l’incontro con la massima carica dello Stato ha consegnato particolare solennità.

In occasione della visita istituzionale, la delegazione guidata da Bocca ha potuto rappresentare al presidente Mattarella l’importanza del comparto turistico, caratterizzato da oltre 250 mila imprese e sostenuto da 2 milioni di lavoratori. Federalberghi ha poi manifestato al Capo dello Stato le proprie preoccupazioni riguardo la discontinua attenzione che la politica riserva ad un settore così prezioso per la nostra economia.

“Siamo fieri di essere in Italia e di fare il nostro lavoro per questo Paese straordinario che, in ogni angolo, svela bellezze inaudite – ha detto nel corso dell’incontro a nome di tutta la Federazione Bernabò Bocca – Per contribuire allo sviluppo del comparto, avremmo bisogno di una politica nazionale, che la riforma del Titolo V spesso impedisce di attuare”.

Il Presidente di Federalberghi si è inoltre soffermato sul problema dell’abusivismo in merito alle locazioni brevi, tema molto sentito dalla categoria. Ribadendo che da parte dell’associazione degli albergatori non vi è nessun pregiudizio nei confronti delle nuove forme di ricettività, ma che è anzi diffusa la convinzione che il turista debba sempre poter scegliere, Bocca ha sottolineato tuttavia che per ogni forma di accoglienza è necessario un rigoroso rispetto di regole uguali per tutti.

Dopo aver ricordato l’umanità della categoria degli albergatori che, nell’ombra e silenziosamente, si è spesso trovata ad operare per il bene sociale, la visita con il Presidente Mattarella si è conclusa con l’augurio di vedere sempre confermata nel nostro Paese la fiducia nelle straordinarie ed indiscusse potenzialità che il turismo rappresenta per l’Italia.

 

News Correlate