sabato, 6 Marzo 2021

Nh chiude riorganizzazione e salvaguarda addetti

"NH Hoteles ha portato a termine il piano strategico di riorganizzazione iniziato a luglio 2012 e durante questi 18 mesi la società ha avviato procedure di mobilità e richiesto la cassa integrazione in deroga per un numero definito di dipendenti presenti in 30 delle 50 strutture aziendali sul territorio nazionale": lo rende noto la società in un comunicato, in cui si sottolinea che "per minimizzare l'impatto sociale del piano, NH Italia S.p.A. ha messo da subito in atto una serie di strumenti gestionali, quali ricollocazioni nelle proprie strutture (anche tramite sostegno economico per il trasferimento), percorsi di outplacement con l'ausilio di società specializzate, operazioni di sostegno al reddito su richiesta dei dipendenti in cassa integrazione in deroga e la corresponsione di incentivi all'esodo volontario".  
Lo scorso 3 gennaio 2014 i vertici di NH Italia, viene ricordato, "hanno incontrato i sindacati presso il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Malgrado la volontà delle parti sociali di pervenire a un ulteriore accordo, l'indisponibilità immediata dell'accesso agli ammortizzatori sociali ha impedito – sottolinea la società – la finalizzazione di una proroga della cassa integrazione in deroga che era già terminata il 31 dicembre 2013. NH Italia S.p.A. si trova dunque costretta a risolvere i rapporti di lavoro con il licenziamento di meno di 80 delle 102 persone dichiarate in esubero e manterrà ulteriormente attivi – conclude – gli strumenti gestionali già messi in atto per minimizzare l'impatto sociale dei licenziamenti".

News Correlate