domenica, 1 Novembre 2020

Papa Francesco: udienze sono gratis. Fitopac chiede chiarezza

“Devo dirvi una cosa che non vorrei dirla, ma devo dirla per entrare alle udienze ci sono i biglietti di entrata, è scritto nei biglietti: in una, due, tre, quattro, cinque e sei lingue si dice ‘il biglietto è del tutto gratuito’, per entrare in udienza sia in aula che in piazza non si deve pagare, è gratuita, è una visita che si fa al Papa, ma ho saputo che ci sono dei furboni che fanno pagare i biglietti. Se qualcuno vi dice che per andare in udienza dal Papa c’è bisogno di pagare qualcosa, ti stanno truffando, stai attento, stai attenta, questo è un reato, quell’uomo e quella donna è una delinquente”. É quanto ha affermato Papa Francesco contro i ‘furboni’ che vendono biglietti per le udienze in Vaticano.

Non tarda ad arrivare la replica di Stefano Donghi, presidente Fitopac, Federazione Italiana Tour Operator Promotori Arte e Cultura.

“Quello che è accaduto – ha detto – danneggia non solo il nostro lavoro ma l’immagine dell’intera città soprattutto quando a denunciarlo è Papa Francesco le cui parole fanno il giro del mondo. Da tempo ci stiamo battendo per contrastare il fenomeno dell’illegalità che dilaga a Roma in questo specifico settore turistico e abbiamo più volte sollecitato le autorità competenti presentando le nostre istanze”. Attualmente, nella sola Roma, sono circa 2mila i promotori turistici itineranti che lavorano per una ottantina di adv ricettiviste con regolare licenza.

“Ci sono anche in questo settore gli abusivi, ma non si può fare di tutta l’erba un fascio – sottolinea Donghi -per questo vogliamo regole che colmino il vulnus legislativo che li penalizza e restituisca dignità a chi lavora nel rispetto delle regole.  A tal proposito abbiamo presentato le nostre istanze al Tavolo della Commissione capitolina Turismo presieduta da Carola Penna (M5S) per sollecitare l’approvazione di un regolamento che possa finalmente fare chiarezza sulla questione”.      

Fra le richieste presentate alla commissione capitolina dalla Fitopac, anche al fine di scoraggiare l’abusivismo, un badge per i promotori itineranti di arte e cultura da esibire ai vigili e ai turisti e corsi di formazione dell’Ente Bilaterale per il Turismo del Lazio.

 

News Correlate