lunedì, 6 Dicembre 2021

Riggio: disastro se Stato investisse direttamente sugli aeroporti

“Se lo Stato dovesse incominciare a fare di nuovo investimenti diretti negli aeroporti sarebbe un disastro”. Lo ha detto il presidente dell’Enac, Vito Riggio, in audizione alla Commissione Trasporti della Camera sulla situazione e sulle prospettive del sistema aeroportuale, sottolineando di mantenere il modello attuale. Riggio ha spiegato che gli interventi sugli aeroporti “sono a totale ed esclusivo carico delle società di gestione” per cui “suggerirei di non toccare questo modello”.

Quindi Riggio si è soffermato su Alitalia. “Il governo faccia quello che ritiene più opportuno”, ha detto il presidente dell’Enac, Vito Riggio, sottolineando che la compagnia “è stata mangiata dalla concorrenza, anche per problemi suoi”. Riggio ha spiegato che Alitalia “ha il doppio dei costi” rispetto, ad esempio, a compagnie come Ryanair.

“A Fiumicino è passata ad essere dal 100% a meno del 30%”. Non è riuscita a reggere” la concorrenza, ha concluso il presidente dell’Enac. Il presidente ha quindi puntualizzato che per l’Enac il “problema è solo la sicurezza della compagnia e la sicurezza è garantita dalla presenza in cassa di soldi sufficienti per interventi immediati. Questo è l’accertamento che noi facciamo periodicamente su Alitalia, e che facciamo sugli aeroporti”.

News Correlate