sabato, 28 Novembre 2020

Taxi, impegno del governo a sostegno della categoria

“Il Ministero dei Trasporti farà quanto possibile per venire incontro alle esigenze dei taxisti anche nei giorni futuri”. Così il sottosegretario Salvatore Margiotta al termine di un incontro con le rappresentanze sindacali del trasporto pubblico non di linea ovvero i taxi (Ugl Taxi, Federtaxi-Cisal, Orsa Taxi, UsbTaxi, Unimpresa, Satam, Uti, Tam, Uri Taxi, Claai, Associazione Tutela Legale Taxi ed Atitaxi).

In relazione alle diverse richieste delle categorie, Margiotta, ribadendo di essere in grado di esprimersi solo sulle materie di competenza del Mit e rinviando al confronto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze alcune delle questioni sollevate, ha precisato che “il decreto relativo ai voucher, di cui alla Legge n.126 recante “Misure urgenti per il sostegno ed il rilancio dell’economia” approvata lo scorso 13 ottobre, è stato in tempi brevissimi approntato dal Mit, di concerto con il Mef, e attende di essere registrato dalla Corte dei Conti. È auspicabile che i fondi, pari a 35 milioni, possano essere spesi entro il 31 dicembre, ma in ogni caso è allo studio del Ministero la possibilità che siano prorogati anche ai primi mesi del 2021″. Quanto invece ai decreti attuativi di cui alla legge n.12 dell’11 febbraio 2019, il Mit ha assicurato che non appena ricevuto l’ok del Mise sulla bozza del cosiddetto “decreto sulle piattaforme tecnologiche”, si svilupperà un confronto ampio e partecipato con le categorie interessate in modo da giungere all’approvazione definitiva e contestuale di tutti e tre i testi.

News Correlate