venerdì, 30 Ottobre 2020

Toninelli: via le Grandi Navi, soluzione guarda a turismo e ambiente

All’indomani dell’incidente della Msc Opera a Venezia, l’unica cosa certa è che le grandi navi non devono più passare dalla Giudecca e transitare davanti piazza San Marco.E’ quanto è emerso dall’incontro a Roma tra il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, con il presidente dell’autorità portuale del mare Adriatico settentrionale Pino Musolino. Un incontro interlocutorio che è servito per un primo confronto sulle soluzioni alternative.

Tra le quali al momento non esiste quella del cosiddetto “Progetto Marghera” che – spiega il ministro dei Trasporti in risposta alle polemiche politiche – “non esiste e non è mai esistito”. Questo – aggiunge – “significa che il sottoscritto e il mio ministero non hanno mai bloccato nulla”.

In realtà l’ipotesi, avanzata nel 2017, non è ancora stata formalizzata in alcun modo: come dire non è su nessuna carta e quindi non può essere applicata. Ma l’incidente di domenica ha certamente accelerato una soluzione sul dossier delle Grandi Navi a Venezia.

“La seconda notizia – ha sottolineato Toninelli – è che continuiamo a lavorare per una soluzione finalmente definitiva che porti fuori le Grandi Navi da Venezia”. “Siamo finalmente prossimi a una scelta – annuncia poi il ministro – che terrà assieme le esigenze del settore turistico, la protezione dell’ambiente e del paesaggio”. Al momento sulla soluzione c’è uno stretto riserbo.

“Sono stati fatti numerosi ragionamenti, c’è in corso un’analisi approfondita da parte del ministero. La rimando alle valutazione del ministro e alle indicazioni che ha deciso di diffondere il Mit”, ha detto Pino Musolino.

News Correlate