giovedì, 6 Maggio 2021

Turismo religioso, tempi di viaggio troppo lunghi per Lourdes

Preoccupazione per le sempre più difficoltose condizioni dei collegamenti ferroviari con Lourdes sono state espresse dal Cnpi (Coordinamento Nazionale Pellegrinaggi Italiani) che raggruppa le associazioni che organizzano viaggi religiosi per i malati e i loro parenti.

“Tempi di viaggio paurosi (anche 10 ore più del previsto), fermate per ore e ore in stazioni secondarie francesi o in piena campagna transalpina sotto il sole cocente, aumenti costanti delle tariffe – si legge in una nota – mettono da anni a dura prova le organizzazioni dei viaggi, senza contare gli scioperi continui dei ferrovieri francesi con treni bloccati alla frontiera e rispediti indietro senza alcun rispetto delle persone che viaggiavano nel 2018. Tutto questo, ripetiamo, sulla pelle dei più deboli, i malati, persone sofferenti, spesso allettate, che escono una volta all’anno dai loro istituti e case e che sono costrette a vivere un autentico calvario”.

“Negli anni ’80, ad esempio, da Milano si arrivava a Lourdes in 15 o 16 ore – racconta un volontario – oggi ce ne vogliono 24, come negli anni ‘50”.

News Correlate