mercoledì, 16 Giugno 2021

Voglia di viaggiare? Famiglie in prima linea ma si cerca igiene e flessibilità

Il 70% degli under 40 è pronto a organizzare un viaggio o una vacanza nei primi 6 mesi da quando sarà possibile. Più cauti gli over 40 (il 50%), mentre le famiglie con figli hanno ancora più fretta: disposti a partire nei primi 3 mesi. Sono alcuni dei dati emersi da uno dei talk della Bit Digital Edition (9-14 maggio), dedicato alle prospettive di viaggio sui baby boomers e i perennials.

“Dalla ricerca emerge che complessivamente i potenziali viaggiatori che hanno intenzione di fare un viaggio nei primi 6 mesi sono il 60% degli intervistati – ha detto Giovanni Moretto, direttore Market Management Expedia Italia – Sono due però gli aspetti che considerano tutti, il primo è quello dei protocolli di igiene e sicurezza che fino a un anno e mezzo non erano certo tra i più consultati, il secondo è quello della flessibilità, rispetto a disdette, cambiamenti e rimborsi, considerando la situazione ancora di grande disponibilità”.

Riguardo alle destinazioni se i più giovani non vedono l’ora di riprendere con i ‘viaggi da sogno’, la stragrande maggioranza si orienterà su mete italiane, dove è in crescita l’interesse per i villaggi turistici. “Senza arrivare a dire che le nostre strutture siano Covid free di sicuro i controlli rispetto ai protocolli sanitari sono assicurati – ha detto Massimo Broccoli, direttore commerciale Veratour – E garantiamo forse il tema centrale e più sentito in ogni fascia di età, quello di tornare a socializzare e in un ambiente controllato”.

News Correlate