mercoledì, 12 Maggio 2021

Agosto è il mese più caro per partire, ma si può risparmiare: ecco come fare

Da nord a sud, agosto è il mese più caro per viaggiare rispetto ai prezzi di luglio e settembre a parità di destinazioni: il costo di un soggiorno di una settimana (7 notti) in hotel 3 stelle con partenza da Fiumicino comprensivo di cene a tre portate, birra e posto in spiaggia (2 lettini + 1 ombrellone) oscilla tra i 360 euro di Rimini, la meta più economica in alta stagione, e i 550 euro di Giardini Naxos, ai piedi di Taormina, secondo quanto rileva l’indice di Volagratis.com.
Tra le mete più costose ci sono Gallipoli (848 euro), San Teodoro (889 euro), San Vito Lo Capo (954 euro) e Santa Margherita Ligure, dove si può spendere fino a 985 euro. Il podio dell’esclusività lo conquista però Polignano a Mare che sfiora i 1.200 euro.

Non mancano, tuttavia, le eccezioni che confermano la regola. Se il divario percentuale tra bassa stagione e alta stagione può variare dal +12% di Mondello e il +63% di Ischia, in alcune località si registra una vera e propria inversione di rotta per l’alta stagione, come per esempio ad Alassio, dove soggiornare ad agosto è più conveniente del 35%, così come a Sorrento e Cagliari (14%).

Per coloro che, invece, hanno la possibilità di spezzare le vacanze, concedendosi un break a luglio o settembre, Volagratis.com evidenzia che a Cesenatico e a Santa Margherita, si può risparmiare rispettivamente fino al 36% e 47% viaggiando in questi mesi.
Chi desidera quindi godere delle bellezze naturalistiche e delle eccellenze gastronomiche delle destinazioni più cool dell’estate italiana senza temere il rincaro di agosto può optare per Ischia (307 euro), Rimini (333 euro), Giardini di Naxos (435 euro), Cagliari (491 euro) e Polignano a Mare (609 euro).

Viaggiare a settembre porta i suoi vantaggi; durante la prima settimana della coda estiva il sole splende ancora fino a tardi e il meteo è spesso clemente in tutte le regioni italiane. Dal 2 al 9 settembre, secondo il periodo esaminato sempre dall’Index Volagratis.com, da Fiumicino le destinazioni meno care sono le città romagnole Rimini (386 euro) e Cesenatico (420 euro); segue Gallipoli in terza posizione, che dimezza il proprio costo vita rispetto al Ferragosto scendendo fino ai 438 euro. Dal confronto dei dati delle stesse località emerge che a settembre hanno la maggiore riduzione dei costi rispetto ad agosto Polignano a Mare e Gallipoli, dove si risparmia fino al 48% e San Vito lo Capo, che cala del 42%. Località che prolungano invece l’alta stagionalità anche a settembre, mantenendo i costi stabili in entrambi i mesi sono Cagliari (539 euro), Ischia (500 euro) e San Teodoro (894 euro).

Infine, Elena Galli, Brand Manager Volagratis.com, rivela poi i trucchi per risparmiare sul viaggio: meglio fare la prenotazione durante la settimana (dal lunedì al giovedì) e non nel weekend; per risparmiare la parola chiave è flessibilità – se puoi essere flessibile sulle date di partenza e ritorno puoi risparmiare cambiando di solo pochi giorni; il pacchetto volo + hotel costa meno del singolo hotel per lo stesso periodo; sia per i voli di linea che per le low cost prenotare tra i 70 e i 90 giorni prima conviene (eccetto per le tratte molto richieste); arrivati a destinazione se si viaggia all’estero ricordarsi che il cambio moneta nei paesi extra Europa conviene rispetto al money exchange dall’Italia.

News Correlate