martedì, 11 Maggio 2021

Anno sabbatico, per il 69% degli italiani significa viaggiare

Piratinviaggio.it ha realizzato un sondaggio su com’è visto l’anno sabbatico in Europa. Dal sondaggio emerge che il 97% degli italiani intervistati vorrebbe prendersi un anno sabbatico e che il 69% di questi si dedicherebbe proprio a viaggiare mentre il 20% lo impiegherebbe viaggiando e lavorando. Il 7% si dedicherebbe invece ad imparare qualcosa di nuovo, come una lingua, un hobby o uno sport.
Il 24% degli italiani crede che il tempo ideale sia un anno, mentre il 23% spalmerebbe il periodo concesso dal datore di lavoro su un lasso di tempo più lungo, prendendosi varie pause alcuni mesi alla volta, d’accordo con gli intervistati britannici (31%), spagnoli (34%) e austriaci (22%). Mentre una buona percentuale degli intervistati svizzeri (31%) e britannici /22%) si sono già concessi un periodo sabbatico, gli italiani che l’hanno fatto sono il 14% e, nella maggior parte dei casi (30%) ne hanno approfittato perché si è presentata loro l’opportunità e hanno deciso di cogliere l’occasione al volo. Il 95% degli intervistati italiani che ha già fatto un anno sabbatico lo rifarebbe volentieri, mentre il 5% non ripeterebbe l’esperienza a differenza degli utenti austriaci e svizzeri, entusiasti al 100%.

Tra chi non ha ancora usufruito dell’anno sabbatico, il 52% degli italiani intervistati ha individuato come causa la propria situazione finanziaria, anche se in misura minore di altri utenti europei: la precarietà economica sarebbe un deterrente anche in Regno Unito (72%), Svizzera (71%) e Francia (60%). Un italiano su 3 che ha preso parte al sondaggio di PiratinViaggio ha dichiarato che il lavoro non consente di prendersi un periodo sabbatico. Per una piccola percentuale di italiani intervistati la causa risiede nell’impossibilità di abbandonare la famiglia (3%) o i figli (3%), mentre il 6% non ci ha mai pensato.
Tra le destinazioni preferite c’è l’Australia, stato più gettonato secondo gli italiani, britannici, francesi, spagnoli, tedeschi, austriaci e svizzeri che hanno partecipato al sondaggio proposto dalla social travel community. Al secondo posto la Nuova Zelanda per gli utenti provenienti da Regno Unito, Francia, Germania, Austria e Svizzera, mentre per italiani e spagnoli la seconda meta dei sogni sono gli Stati Uniti. Al terzo posto, gli italiani intervistati il Giappone, che per gli spagnoli, austriaci, tedeschi e svizzeri non figura nemmeno nella TOP 20.
Le destinazioni preferite dagli utenti europei che hanno preso parte al sondaggio sono in gran parte caratterizzate dal clima caldo e dalla distanza rispetto al paese di provenienza: per il proprio anno sabbatico gli utenti privilegerebbero le spiagge tropicali, sfruttando il tempo libero a disposizione per affrontare viaggi in luoghi lontani.

News Correlate