mercoledì, 22 Maggio 2024

Comodità, risparmio e romanticismo: cosa cercano gli italiani in vacanza

Dal 2021 al 2022 le ricerche online per le vacanze sono cresciute, come era prevedibile, in maniera vertiginosa. ARvis.it ha condotto una ricerca che restituisce un’interessante fotografia dei trend. Dalla fase di ispirazione e ricerca, fino all’effettiva prenotazione, passando per la condivisione dei migliori scatti del viaggio, ogni momento del customer journey passa attraverso Internet. Il mondo del turismo, a sua volta, si è totalmente digitalizzato. Le classiche agenzie di viaggi si sono trasformate in OTA, online travel agency.
Dunque, diventa molto importante studiare e capire quali siano le ricerche che gli utenti compiono per avvicinarsi alle vacanze.  Il report di ricerca online realizzato da ARvis.it mostra una panoramica del mondo del turismo con i principali trend del momento.

Per quanto riguarda le strutture ricettive, le ricerche online mostrano una netta preferenza degli italiani verso gli hotel. La parola chiave ‘hotel’, infatti, ha fatto registrare un volume di 4.631.833 ricerche medie mensili negli ultimi 24 mesi. Basti pensare che la seconda struttura ricettiva più cercata è l’agriturismo, il cui volume di ricerca medio si attesta “solo” sulle 725.958 query mensili.
Al terzo gradino di questo particolare podio si trovano i campeggi, benché con un volume di ricerca nettamente inferiore rispetto alle altre strutture ricettive. La keyword ‘campeggio’ presenta un volume di ricerca medio mensile di 273.920 query mensili negli ultimi due anni, con il picco raggiunto ad agosto 2022, quando le query hanno superato quota 1.220.000.

Come prevedibile, per strutture ricettive il boom di ricerche si segnala in estate, con una crescita costante che va dal finire della primavera fino a fine agosto, mentre a settembre inizia la discesa.
Quando si parla di turismo online, la prima distinzione da fare è quella tra viaggio e vacanza.
Spesso considerati sinonimi, questi due termini nascondono in realtà profonde differenze, che vanno poi a distinguere il search intent degli utenti.
Le vacanze sono veri e propri momenti di stacco e relax. Il viaggio, invece, può riguardare il lavoro, lo studio o portare con sé un significato più profondo, quasi di scoperta e di crescita.
Proprio perché le vacanze sono sinonimo di relax completo, non stupisce vedere come le ricerche per ‘pacchetti vacanze’ siano nettamente superiori a quelle per ‘pacchetti viaggi’. Non a caso a ridosso del periodo estivo le query per ‘pacchetti vacanze’ raggiungono il loro apice: 12.100 a maggio 2021, ben 18.100 un anno dopo. Nello stesso periodo le ricerche per “pacchetti viaggi” sono state 2.900 nel 2021, salendo a 5.400 nel 2022. In entrambi i casi l’aumento di volume di ricerca è stato dettato dalle riaperture e dallo scadere delle limitazioni dovute dal Covid.
Anche per quanto riguarda le soluzioni last minute il trend sembra essere lo stesso, con un’interessante particolarità. Quando le ricerche per ‘vacanze last minute’ cominciano a scendere, tra settembre e maggio, le ricerche per ‘viaggi last minute’ tengono meglio.
Ma la tendenza più rilevante è quella delle crociere last minute, che in estate 2022 ha superato anche le vacanze, più che raddoppiando le ricerche dell’anno precedente raggiungendo quota 110.000: un successo straordinario per questo interesse con una crescita del 49%.
Quando si parla di low cost, invece, la chiave di ricerca più utilizzata è viaggi: il suo successo è indiscusso e la sua crescita rispetto al 2021 è davvero vertiginosa.
Fare una vacanza in crociera è il sogno di molte persone. Vacanza in crociera significa scoperta, relax e divertimento: appena scesi dalla nave viene voglia di prenotare già il viaggio successivo. Questi sogni trovano conferma nei volumi delle ricerche online. Il termine di ricerca ‘crociera’ ha fatto registrare un’incredibile crescita negli ultimi 24 mesi. Per capirne l’entità, basti pensare che da maggio a settembre 2021 il volume di ricerca era 74.000 ricerche, mentre nello stesso periodo del 2022 hanno raggiunto quota 110.000.
Lo stesso vale per le ricerche ad essa correlate, come crociere low cost e offerte crociera. Per esempio, per offerte crociera l’andamento è passato dalle 10.920 query di giungo e luglio 2021, a quasi 19.000 ricerche di maggio 2022.
Crociera significa divertimento e relax ma anche opportunità di fare nuove conoscenze. Ecco perché tra le query più cercate relativamente alle vacanze in crociera troviamo crociera per single.
A luglio 2021 la keyword contava 16.850 ricerche, che sono diventate 17.620 l’anno successivo. Pur essendo vero che la crociera rimane sempre associata al lusso, da alcuni anni le compagnie propongono delle soluzioni più brevi ed economiche, le mini crociere: un lusso accessibile che coniuga la magia della crociera con una spesa più contenuta. La keyword “mini crociera” ha visto crescere il proprio volume di traffico nel corso degli ultimi due anni. Se nel 2021 il numero minimo di ricerche era di 1.000 unità, nel 2022 non è mai sceso sotto le 3.600.
Gli italiani sembrano preferire le crociere sul Mediterraneo, il cui intento di ricerca fa registrare un traffico medio mensile di 16.675 ricerche negli ultimi due anni, e quasi 45.000 query fatte registrare a maggio 2022. Per capire la proporzione, basti pensare che la seconda meta preferita è la crociera nei Fiordi, il cui traffico medio mensile è quasi della metà: 8.882 ricerche. Per entrambi gli intenti di ricerca abbiamo comunque assistito ad un raddoppio rispetto all’anno precedente.
Il gradino più basso del podio se lo contendono due mete molto distanti tra loro ma allo stesso tempo simili come tipologia di vacanza: isole greche e Caraibi. È quest’ultima meta a vincere il testa a testa, con un volume di traffico medio mensile di 5.738 query negli ultimi due anni.
La compagnia di viaggio più cercata è Costa Crociere con 368.125 query mensili di media, seguita da MSC e dalla Royal Caribbean. Ma la nave più ambita appartiene a MSC Crociere, con la nave Grandiosa che vanta una media di 23.120 ricerche mensili.
Il confronto tra compagnie e navi risulta interessante proprio perché non sempre alla compagnia più cercata corrisponde la nave da crociera preferita. Anche la seconda posizione delle navi da crociera più cercate online è occupata da MSC, precisamente dalla Seaside, con 21.133 ricerche medie mensili. Per avere una nave Costa dobbiamo scendere in terza posizione, dove la Firenze conquista il bronzo con 16274 ricerche medie mensili.
Chiude il podio, seppur molto distante dalle altre compagnie, Royal Caribbean con 25.288 query di media mensili negli ultimi due anni. Invece, la prima nave della Royal Caribbean più cercata è la Wonder of the seas, con le sue 7.192 ricerche mensili, che però non la fanno salire oltre la settima posizione della classifica.

News Correlate