domenica, 27 Novembre 2022

Educati, sensibili e dormiglioni: come sono gli italiani in viaggio

L’aeroporto è il punto di partenza di tante avventure, fin da subito capace di far percepire la sua unicità e, soprattutto, quella dei suoi viaggiatori. eDreams ha scoperto gli aneddoti più divertenti che i viaggiatori hanno vissuto all’imbarco e durante il volo, per raccontare e condividere le storie più particolari.

A quanto pare è il canto la ‘stranezza’ più notata dai nostri connazionali: il 28% ha affermato che la cosa più particolare a cui ha assistito sono proprio le persone che hanno dato dimostrazione delle loro doti canore, spesso a voce veramente alta. Una particolarità notata in egual misura sia da uomini sia da donne (28%) e soprattutto dalla fascia di giovani compresa tra i 28 e i 34 anni (38%).

La seconda situazione che ha colpito il 16% degli italiani in viaggio è stata incontrare gente talmente stanca che dormiva nei posti più bizzarri, come corridoi e bagni. Mentre solo l’8% degli italiani ha visto, addirittura, uomini a torso nudo.

Se passiamo alle confessioni, alla domanda ‘Cosa è successo a te in aereo?’, il 31% ha ammesso di russare durante un viaggio, mentre al 21% è capitato di addormentarsi sulla spalla del vicino di posto (anche se sconosciuto). Tendenze che avvicinano il comportamento dei viaggiatori del Belpaese a quelli stranieri, infatti le percentuali del campione totale si attestano al 27% per il sonno rumoroso e al 18% quando si parla di utilizzare il passeggero accanto come cuscino.

Tra le domande più piccanti è stato chiesto se era capitato di fare sesso in bagno: solo il 5% degli intervistati ha confessato di essersi concesso qualche momento d’intimità in aereo; per queste situazioni provocanti il primato va ai cittadini US con il 16% delle risposte, un numero decisamente superiore alla media globale del 7%. Inoltre, gli italiani salgono sul podio per la sensibilità: il 19% è stato colto a commuoversi fino alle lacrime per un film, al secondo posto dopo gli americani (il 22%).

Da questa indagine emerge che gli italiani sono tra i traveller più educati: il 41% degli intervistati afferma che non è mai stato colto a fare niente di imbarazzante. Solo il 5% dichiara di aver esagerato con l’alcol, trend inferiore rispetto alla media internazionale del 15%. Mentre il 35% ammette di essersi seduto di proposito al posto di un’altra persona perché non era soddisfatto del suo, una tendenza superiore alla media generale del 30%. I nostri connazionali sono anche puntuali e precisi: l’81% degli intervistati ha dichiarato di non aver mai perso l’aereo quando si trovava già in aeroporto, mentre gli sfortunati hanno ammesso di non essere arrivati in tempo per aver sbagliato gate (46%), anche in questo caso gli italiani dimostrano maggiore attenzione degli altri Paesi intervistati.
Infine sono ottime le prospettive per le nuove generazioni: secondo l’indagine effettuata da eDreams, il 45% degli intervistati con un’età compresa fra i 18 e i 24 anni ha dichiarato di non aver mai commesso qualcosa di imbarazzante durante un volo aereo.

News Correlate