lunedì, 19 Aprile 2021

Prezzi in calo e terrorismo, così gli italiani tornano a comprare la casa vacanze

Investimento o scelta familiare, è tornata la moda tra gli italiani di acquistare la casa per le vacanze. Nel 2016 le compra-vendite sono cresciute del 20,2%, dato che si conferma anche nei primi sei mesi del 2017. Si sceglie soprattutto la montagna (+23,5% nel 2016), poi mare (+19,9%) e lago (+15,2%). Chi è più fortunato può puntare fino a Santa Margherita Ligure , prima nella classifica delle località dove è più costoso acquistare (mediamente 13.600 euro al metro quadro contro di 2.229 della media nazionale per abitazione turistica), seguita da Forte dei Marmi, Capri, Madonna di Campiglio e Courmayeur.

A tracciare il quadro è l’Osservatorio nazionale immobiliare turistico 2017 sul mercato delle case per vacanza in Italia, realizzato da FIMAA-Confcommercio in collaborazione con Nomisma, che si inserisce nel trend positivo sia del mercato immobiliare generale che del turismo in Italia.

A spingere verso l’acquisto di una casa, secondo Fabrizio Savorani esperto immobiliare turistico della Federazione, sono più fattori. Dopo le crisi delle banche “i risparmiatori – dice – hanno iniziato a ripensare la casa anche come bene rifugio. C’è poi il terrorismo internazionale che tiene lontani da alcune località. E anche il calo dei prezzi che rende più allettanti gli immobili”.

Se il 64,1% delle case acquistate servirà all’utilizzo diretto, ovvero alle vacanze della famiglia, solo il 19,3% dei casi pensa a un investimento. Probabilmente a causa del terremoto, nel 2017 l’Umbria è la regione che ha registrato il calo più intenso di prezzi (-4,5% contro il -2,5% medio delle località turistiche), soprattutto nelle località di montagna o lago (-4,6%). Seguita, non a caso, dall’Abruzzo.  E se una villetta a Santa Margherita ligure resta lontana dalle possibilità di molti, Serra San Bruno (VV) e Porto Rosa (ME) sono le mete più a portata, con valori delle abitazioni periferiche nell’ordine dei 400 euro al metro quadro.

Quanto agli affitti, tra giugno e agosto, si registra un +0,4% di contratti, con un canone medio settimanale per quattro posti letto spese incluse che va dai 370 euro di giugno ai 685 di agosto. Ma a comprare una casa per le vacanze in Italia due volte su 10 sono gli stranieri (+5% sul 2015). Olandesi, svizzeri, tedeschi e inglesi scelgono laghi e montagne mentre gli americani puntano sulle città d’arte.

News Correlate