TESTMSL

Venezia meta top chic per le vacanze, Bologna la meno cara

Continuano a salire i prezzi delle camere degli hotel a Venezia (+5,3% nel II trimestre del 2015) che conquista la 3^ posizione tra le città più care in Europa dopo Londra e Zurigo. Lo rivelano i dati diffusi dall’Osservatorio HRS sul turismo e il business travel che ha rilasciato la nuova edizione del Price Radar relativo ai prezzi medi degli alberghi di tutto il mondo nel secondo trimestre del 2015.

Con una tariffa media di 160 euro a notte le camere veneziane valgono quasi il doppio di quelle di Bologna che chiude la top ten delle città più care in Italia con un prezzo medio pari a 84 euro (-3,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).
Al 2° posto Milano che, sulla scia di Expo 2015, con 138 euro a camera segna un +15% rispetto allo stesso periodo del 2014. Roma e Firenze si fermano invece al 3° posto con una tariffa media pari a 117 euro che segna però una diminuzione rispetto allo scorso anno di – 3,3% (Firenze) e – 0,8% (Roma).

Scende di posizione Bolzano che segna un -2,7% rispetto allo scorso anno attestandosi su una tariffa media pari a 110 euro.

Se Genova rimane stabile con una tariffa media pari a 95 euro, Torino segna l’aumento più evidente pari a +17,2%. Notevole anche l’incremento registrato dalle tariffe di Napoli che non è più regina delle vacanze low cost dal momento che nell’ultimo anno le tariffe sono aumentate del 16,5%.

In Italia la tariffa media si attesta a 110 euro come per la Francia, più bassa rispetto ai 130 euro inglesi ma decisamente superiore alla media di 90 euro a notte in Spagna.

Nel mondo ai primi 3 posti della classifica delle città più care dove soggiornare troviamo tre città statunitensi: New York (278 euro per camera), San Francisco (217 euro) e Chicago (200 euro). Chiude la classifica Kuala Lumpur con 68 euro a notte.

News Correlate