lunedì, 18 Gennaio 2021

Alpitour passa ai fondi Wise e J.Hirsch

A Exor arriveranno 225 mln. Operazione sarà perfezionata entro primo trimestre 2012

Proprio come era trapelato a fine novembre, è stato raggiunto entro la fine dell'anno l'accordo per la cessione di Alpitour, che nel 2010 aveva chiuso con un fatturato di 1 miliardo e 227 milioni e un utile netto di 12,4 milioni. Exor la vende a due fondi chiusi di private equity facenti capo a Wise SGR spa e J.Hirsch & Co, affiancati da altri soci finanziari tra cui Network Capital Partners.
L'operazione, che sarà perfezionata entro il primo trimestre 2012, porterà alla finanziaria della famiglia Agnelli 225 milioni di euro: al corrispettivo per la vendita, fissato a 210 milioni, si aggiunge un prezzo differito di 15 milioni, che maturerà interessi. La transazione determinerà per Exor una plusvalenza di circa 140 milioni. 
"L'accordo crea le premesse per aprire un nuovo capitolo nella storia della società" commenta John Elkann, presidente e amministratore di Exor. "Per quasi vent'anni – sottolinea Elkann – abbiamo accompagnato la crescita del gruppo turistico con un progetto che ha portato alla conquista della leadership nazionale. Ora – dice Elkann si può aprire una fase di ulteriore sviluppo e di evoluzione, attraverso una nuova iniziativa imprenditoriale italiana, a cui siamo felici di dare il nostro sostegno".
L'operazione di acquisto sarà effettuata attraverso la costituzione di una società di cui la Exor acquisterà una quota del 10%, per un ammontare di 10 milioni. In questo modo Exor potrà beneficiare di eventuali incrementi di valore in società.

News Correlate