sabato, 28 Novembre 2020

Bonomi lascia ai cinesi la corsa per Club Med

Alla fine di una lunga battaglia di rilanci, la Global Resorts guidata da Andrea Bonomi lascia la partita per l’acquisizione del Club Mediterranee, che a questo punto dovrebbe finire in mani cinesi con aiuto finanziario brasiliano. Lo fa spiegando che, dopo aver offerto nell’Opa 24 euro per azione e aver visto rilanciare Fosun insieme a Docas Investimentos a quota 24,6, ha deciso di “non procedere a un incremento del prezzo, intendendo quindi ritirare la sua offerta” cedendo in adesione all’offerta concorrente o vendendo sul mercato le azioni di proprietà. Di fatto ottiene una discreta plusvalenza, ma nell’addio c’è un po’ di amaro.   

Di fatto la cordata guidata dal finanziere italiano ritiene che Gaillon Invest II, il ‘veicolo’ creato per l’occasione e in qualche modo maggiormente gradito in Francia, non avrebbe smesso la corsa ai rilanci e che gli attuali livelli di prezzo siano troppo elevati per un gruppo dal marchio rinomato ma in continua perdita.  

News Correlate