domenica, 11 Aprile 2021

In Cina avviata costruzione parco archeologico in ex capitale dinastia Shang

Ha preso il via a Yinxu al via la costruzione di un parco archeologico nazionale nella provincia di Henan, nella Cina centrale, per attrarre turisti nell’ex capitale della dinastia Shang risalente a più di 3.000 anni fa. Con un investimento totale di circa 15 miliardi di yuan (2,1 miliardi di dollari), il progetto coprirà l’intera zona di Yinxu, anche detta delle rovine di Yin, che nel 2006 sono state aggiunte dall’UNESCO alla lista del patrimonio mondiale.
Le rovine vantano resti archeologici dell’antica città di Yin, l’ultima capitale della dinastia Shang (1600-1046 a.C.). Le antiche iscrizioni ritrovate su reperti d’osso usati per consultare oracoli scoperte all’interno delle rovine sono considerate le più antiche iscrizioni cinesi. Il progetto principale del parco sarà la costruzione di uno spazio espositivo che, su un’area di circa 14,3 ettari, mostrerà gli scavi archeologici delle rovine dello Yin portati alla luce negli ultimi 70 anni. Il piano prevede il restauro di edifici, mausolei reali, un antico villaggio e un laboratorio.
“Il parco archeologico proteggerà ed esporrà molti reperti storici e presenterà un layout basato sull’archeologia di Yin”, ha dichiarato Li Xiaoyang, responsabile dell’ufficio reperti culturali di Anyang, la città dove si trovano le rovine di Yin. La costruzione del parco richiederà dagli 8 ai 10 anni per essere completata.

News Correlate