TESTMSL

Cina, visita gratis ai Monti Gialli: sito in tilt per le oltre 20.000 presenze

I monti Huangshan, i monti Gialli della provincia orientale di Anhui, sono stati presi d’assalto da oltre 20.000 persone, finite ammassate all’ingresso a dispetto della regole di prevenzione e controllo contro il coronavirus.

L’area, un popolarissimo sito Unesco dal 1990, ha visto sabato un’affluenza record a causa dell’offerta promozionale delle autorità locali che hanno deciso, per promuovere il turismo dopo il lungo blocco per l’emergenza del Covid-19, di lanciare un ingresso gratuito per seguire il percorso, annullando il biglietto di 190 yuan (quasi 27 dollari). La visita gratuita è stata ancora più allettante perché è coincisa con i tre giorni del Qingming’, festività dedicata alla visita delle tombe dei parenti.

I video e le foto postate sui social network in mandarino hanno creato una bufera di critiche, irritazione e indignazione tra i netizen: tante persone ammassate, scarsa distanza di sicurezza e pochissime mascherine indossate, mentre il Paese è ancora alle prese con la pandemia. La curva dei nuovi contagi interni in Cina si è di fatto azzerata e, dopo l’Hubei, anche il suo capoluogo Wuhan, focolaio del Covid-19, si appresta ad allentare le stringenti restrizioni dopo oltre 2 mesi.

News Correlate