domenica, 20 Settembre 2020

Contagi su volo Tui fra Grecia e Galles: isolati 200 passeggeri

Un aereo pieno di “covidioti”, rimasti senza mascherina per tutto il viaggio in barba alle prescrizioni delle autorità, e con “un equipaggio inetto” disinteressato a far rispettare le regole. E’ il quadro denunciato ai media britannici da Stephanie Whitfield, una fra i passeggeri del volo della compagnia turistica Tui che il 25 agosto ha riportato a Cardiff, in Galles, dall’isola greca di Zante circa 200 turisti, almeno sette dei quali sono stati poi individuati come contagiati dal coronavirus.

La vicenda è stata resa nota ieri dalle autorità sanitarie locali gallesi, che hanno disposto la quarantena precauzionale di tutti coloro che erano a bordo, preannunciando i test. Ma intanto si è accesa la polemica sulla Tui, chiamata in causa da diversi testimoni. L’azienda da parte sua si è difesa assicurando di essere impegnata a garantire “la sicurezza e il benessere di passeggeri ed equipaggi come una priorità, nel rispetto delle linee guida delle autorità aeronautiche europee”; e di “avvertire sempre” gli utenti a bordo dei propri aerei che la mascherina “va indossata salvo che si stia mangiando e bevendo o si abbia un’esenzione medica”.

News Correlate