domenica, 20 Settembre 2020

Controlli più rigidi sui passaporti per chi attraversa la Manica

Da Pasqua il Regno Unito rafforzerà i controlli di identità sul Canale della Manica per chi entra dalla Francia. Il ministero dell’Interno britannico ha annunciato che tutti i passaporti verranno controllati individualmente per ridurre al minimo la possibilità che terroristi possano usare la Manica come via d’accesso alle Isole Britanniche preferendola agli aeroporti, dove i controlli sono ormai ad un livello di massima attenzione.    

L’attraversamento della Manica è sempre stato abbastanza facile: i controlli per chi si imbarca sui traghetti per Dover da Calais sono fino ad ora blandi, e in caso di pullman turistici non vengono controllati singolarmente i passaporti di tutti i passeggeri.

Pronti a protestare i trasportatori e le società di navigazione, oltre quella che gestisce il Tunnel sotto la Manica: nei periodi di punta le code in attesa per il controllo dei passaporti potrebbero raggiungere anche le quattro-cinque ore.

News Correlate