Coronavirus, la Finlandia chiude temporaneamente i confini all’Italia

I confini finlandesi chiuderanno momentaneamente all’Italia da venerdì 18 settembre. La decisione si basa su un indice di casi che viene applicato su tutti i Paesi, e che non può superare i 25 casi su 100.000 abitanti; per questo motivo è stato deciso di chiudere temporaneamente i confini per le persone provenienti dall’Italia.

Le autorità sanitarie finlandesi esamineranno settimanalmente i tassi di infezione dei Paesi utilizzando il modello a semaforo, e il Governo finlandese aggiornerà la lista dei Paesi autorizzati ad entrare e non.

In ogni caso, dal 23 novembre i Paesi con un indice di casi superiore a 25 su 100.000 abitanti, potranno comunque avere accesso in Finlandia se i passeggeri presenteranno un test con esito negativo fatto nelle 72 ore prima della partenza. All’arrivo, pur presentando il test (obbligatorio), potrebbe esser chiesto di effettuare la quarantena di 72 ore, al termine delle quali verrà effettuato un 2° test. Se l’esito sarà negativo i turisti potranno viaggiare liberamente in Finlandia.

Se il viaggio in Finlandia dura meno di 72 ore, non sarà necessaria alcuna quarantena o un secondo test.

Per ulteriori informazioni, consultare la pagina di Visit Finland:

https://www.visitfinland.com/it/articolo/informazioni-utili-per-chi-viaggia-in-finlandia-durante-la-pandemia-di-coronavirus/

News Correlate