lunedì, 20 Settembre 2021

Il Centroamerica punta sul segmento mice

Il turismo d'affari e incentive va a gonfie vele in Centroamerica: lo rivelano i dati presentati dall'Organizzazione Mondiale del Turismo secondo la quale il settore genera un fatturato di 30 milioni di dollari annuali, pari a 50 milioni di viaggi all'anno. Per questo, la regione centroamericana sta investendo sul turismo Mice aumentando le infrastrutture necessarie e migliorando quelle già esistenti per proporre un servizio di qualità.
L'Istituto Costaricense del Turismo, (ICT), ribadisce il proprio impegno nel settore Mice con la costruzione del Centro Nazionale dei Congressi e delle Convention che verrà inaugurato nel novembre del 2014 e che andrà a rafforzare l'offerta del Paese centroamericano nel segmento. Si tratta di uno spazio con una capacità di 4.500 persone, con un piano principale di quasi 11 m d'altezza, dove verranno collocati un padiglione espositivo, le sale per conferenze, sale riunioni VIP e uffici stampa, uffici di registrazione e aree di servizio per cucine e ristoranti. Il suo sviluppo comporterà un investimento di 30 milioni di dollari ed è previsto che nel solo primo anno di funzionamento saranno circa 50 milioni i turisti che visiteranno il Costa Rica.
Panama, invece, è stata riconosciuta dalla International Congress and Conventions Association (ICCA) come uno dei luoghi più importanti dove poter organizzare congressi internazionali, secondo la Panama City. Il nuovo Convention Center del Paese, la cui apertura è prevista per il 2014-2015, dispone di 16 sale riunioni, un teatro per 1.947 persone e un anfiteatro che può accogliere fino a 2.000 ospiti. Oltre alla sala espositiva di oltre 15.000 mq, nel nuovo spazio saranno presenti un ristorante e una sala polivalente con circa 4.000 mq. Con una capacità di 20.000 persone e un investimento di 149 milioni di euro, questo rappresenta uno degli ultimi progetti promossi come migliore alternativa per il turismo congressuale, convention ed eventi. Secondo i dati dell'Autorità del Turismo di Panama (ATP), durante i primi 8 mesi del 2013, il turismo MICE ha generato un'occupazione alberghiera del 57.7%.
Anche l'Istituto Guatemalteco del Turismo, INGUAT, considera importante questo segmento. Un chiaro esempio è la firma dell'accordo COCAL, (Federazione degli Enti per l'Organizzazione di Congressi e affini dell'America Latina) e OCCAF, (Associazione Guatemalteca per l'organizzazione di Congressi, Convegni, Fiere, Esposizioni e Affini), grazie al quale Antigua sarà la sede del Congresso Annuale 2014 di COCAL, un evento di primaria importanza per il settore. INGUAT ha messo in campo un forte impegno per la certificazione e la professionalizzazione della destinazione per farsi trovare pronti nell'organizzazione di eventi internazionali. Per questo, l'istituto fornirà anche 150 borse di studio a professionisti che prenderanno parte alla manifestazione.
Anche gli altri Paesi della regione centroamericana, Belize, El Salvador, Honduras e Nicaragua, dispongono sia delle infrastrutture necessarie per accogliere i viaggi incentive, congressi e seminari sia una buona offerta turistica culturale, paesaggi straordinari e attività di svago.

 

News Correlate