giovedì, 23 gennaio 2020

In Turchia crollo turisti russi a -92%; male anche italiani a -56%

Non si ferma il crollo del turismo in Turchia, duramente colpito dalle minacce terroristiche e dalla crisi con la Russia. A maggio gli arrivi dall’estero sono precipitati del 34,7% rispetto allo stesso mese del 2015, a 2,4 milioni di visitatori stranieri. Una diminuzione così forte non si registrava dagli anni ’90.   

A pesare fortemente è il crollo di turisti russi, scesi del 92% su base annua per effetto della ‘guerra fredda’ dopo l’abbattimento a novembre del jet di Mosca al confine con la Siria. Secondo gli operatori del settore, tuttavia, il ‘ritorno’ in Turchia dei russi non avverrà prima del prossimo anno. Pesante anche il calo di visitatori europei per i timori legati al terrorismo, con gli arrivi dalla Germania scesi del 31,5% e quelli dalla Gran Bretagna del 29,4%. A picco anche le presenze italiane, scese del 56,2%, a 20.289 visitatori.

News Correlate