venerdì, 17 Settembre 2021

India pronta ad aprire le porte dei suoi scali agli A380

Potrebbe presto essere interrotto il divieto per l'A380 di solcare i cieli dell'India. Lo stop al "gigante dei cieli" era stato imposto dal governo perché per le compagnie locali sarebbe stato impossibile competere con vettori in grado di utilizzare aerei a lungo raggio con questa capacità.
Ora, però, qualcosa si muove. "È una cosa che stiamo considerando, e abbiamo parlato con le linee aeree e richiesto commenti ai responsabili dei servizi di ground-handling e dell'immigrazione", ha reso noto il ministro dell'aviazione Ajit Singh.
Al momento nel Paese asiatico solamente gli aeroporti di Delhi, Hyderabad e Bangalore hanno le caratteristiche per accogliere l'A380 che ha una lunghezza di 72,73 metri, un'apertura alare di quasi 80 metri e può trasportare fino a 853 passeggeri in configurazione ad una sola classe. Gli ostacoli non sono solamente le dimensioni della pista, ma anche ponti aerei, capacità anti-incendio, strutture di handling e capacità dei terminal. Ad esprimere l'intenzione di utilizzare l'A380 sulle rotte da e per l'India ci sono compagnie quali Lufthansa, Emirates e Singapore Airlines.

News Correlate