lunedì, 1 Marzo 2021

La Spagna apre le porte al turismo europeo dal 21 giugno

Grazie all’iniziativa congiunta dei governi di Spagna e Italia, la Commissione Europea ha stabilito un ordine di riapertura scaglionato prima aprendo le frontiere interne e quindi consentendo l’ingresso da Paesi terzi. In questo senso, rispondendo ai criteri dell’Unione Europea, il presidente del governo spagnolo, Pedro Sánchez, ha annunciato  l’apertura il 21 giugno delle frontiere con gli altri paesi dell’Unione Europea coincidendo con la fine dello stato di emergenza. Dal 21 giugno, quindi, viene rimosso anche l’obbligo di quarantena obbligatoria per chi entra in Spagna provvenienti dai Paesi UE. I confini resteranno chiusi soltanto con il Portogallo, di comune accordo tra i due Paesi.

Nel caso dei Paesi che non fanno parte di Schengen, la riapertura inizierà dal primo luglio ma sarà graduale, conforme alla lista che definirà ne prossimi giorni la Comissione Europea.

Il governo considera l’apertura delle frontiere una delle misure essenziali per avviare il piano di promozione turistica che presenterà giovedì prossimo, progettato insieme ai rappresentanti del settore e in coordinamento con le regioni spagnole.

News Correlate