giovedì, 5 Agosto 2021

Mauritius si prepara alla riapertura e lancia la formula ‘Resort Holidays’

I viaggiatori internazionali potranno visitare Mauritius dal 15 luglio 2021, soggiornando inizialmente in uno dei 14 ‘resort bubble’, appositamente predisposti per accoglierli. L’isola dell’Oceano Indiano riaprirà in due fasi nel corso del 2021 e la prima, dal 15 luglio al 30 settembre 2021, consentirà ai viaggiatori vaccinati di godersi una vacanza in resort.  I resort pre-approvati sono disponibili su: www.mauritiusnow.com
I viaggiatori potranno usufruire dei servizi all’interno dell’hotel prescelto, comprese la piscina e spiaggia. Se la permanenza è superiore a 14 giorni e gli ospiti risultano negativi ai test PCR effettuati durante il soggiorno in resort, potranno in seguito esplorare liberamente le attrazioni dell’isola dal quindicesimo giorno. Tuttavia, per soggiorni più brevi, gli ospiti possono naturalmente lasciare il resort prima e tornare a casa.
“Mauritius è felice di accogliere i visitatori internazionali dal 15 luglio 2021 nei nostri 14 esclusivi “resort bubble” che permettono ai visitatori internazionali di vivere un’esperienza di vacanza sicura e protetta. Mauritius ha lavorato a stretto contatto con hotel, compagnie aeree e tour operator per sviluppare e preparare la formula “resort bubble” prima della riapertura completa il 1° ottobre 2021”, ha detto Nilen Vencadasmy, Chairman di Mauritius Tourism Promotion Authority.
I viaggiatori di età pari o superiore a 18 anni che desiderano recarsi a Mauritius devono avere completato la vaccinazione contro il Covid-19. Devono essere risultati negativi a un test PCR 5-7 giorni prima della partenza come condizione necessaria. Verranno sottoposti a un test PCR all’arrivo all’aeroporto di Mauritius e nei giorni 7 e 14 della loro vacanza in resort, se applicabile in base alla durata del soggiorno.
Air Mauritius, Emirates e altre compagnie aeree incrementeranno, dal 15 luglio 2021, la loro capacità, che aumenterà in vista della piena riapertura del 1° ottobre 2021. Per la Fase 2, dal 1°di ottobre 2021, ai viaggiatori vaccinati sarà consentito l’ingresso senza restrizioni previa presentazione di un test PCR negativo effettuato entro 72 ore prima della partenza.
L’annuncio fa seguito all’accelerazione della campagna di vaccinazione e ai progressi compiuti verso il raggiungimento dell’immunità di gregge entro la fine di settembre. I lavoratori impiegati nel settore turistico hanno avuto la priorità quando è stata avviata la campagna vaccinale. Ciò consente un riavvio rapido e sicuro del settore dei viaggi a Mauritius.
La risposta del Paese alla pandemia si è classificata tra le migliori al mondo, poichè il Governo Mauriziano ha risposto prontamente con misure e protocolli di controllo rigorosi. La sicurezza dei mauriziani e dei visitatori sono state priorità assolute sin dallo scoppio di Covid-19 e il successo è il risultato di un impegno congiunto del Governo Mauriziano e della popolazione dell’isola.
I viaggiatori internazionali possono prenotare le loro vacanze in resort tramite tour operator o direttamente con gli alberghi. Altri 35 hotel sono stati scelti come hotel per la quarantena completa, e saranno aperti solo ai cittadini mauriziani non vaccinati, ai loro coniugi e figli di rientro a Mauritius. Questa disposizione non è valida per i visitatori internazionali non vaccinati. Gli ospiti degli hotel selezionati per la quarantena completa dovranno rispettare la misura di quarantena in camera di 14 giorni.

www.mauritiusnow.com

 

News Correlate