mercoledì, 20 Gennaio 2021

Messico pianifica turismo guardando alle esigenze dei viaggiatori

L’Ente del Turismo del Messico ha comunicato i risultati di un  summit di pianificazione del turismo tenutosi nella città di Campeche, nella penisola dello Yucatan. Il tema del summit è stato la Co-Creazione di una nuova era del turismo in Messico, focalizzato sullo sviluppo di nuove piattaforme di ricerca, digital e tecnologiche, così come sugli sforzi di attività di marketing personalizzate finalizzate ad aumentare lo sviluppo del turismo, la diversificazione e la crescita complessiva del settore a livello globale. L’incontro, organizzato dal ministro del Turismo Enrique de la Madrid e dal CEO dell’Ente del Turismo del Messico Lourdes Berho ha visto la partecipazione di più di 200 professionisti del settore turistico provenienti dal ministero del Turismo, dalla sede centrale dell’Ente del turismo del Messico e da uffici internazionali, e rappresentanti di più di 40 delle destinazioni turistiche del Messico.

Nel 2015, il Messico è diventato il 9° stato più visitato al mondo, con più di 32 milioni di turisti e una crescita di oltre il 9%, ossia più del doppio della media mondiale del settore turistico. Con un nuovo programma mirato a far leva sulle tendenze qualitative e quantitative globali, fornite da studi comportamentali personalizzati di mercati chiave di tutto il mondo, l’industria del turismo del Messico punta ad una crescita elevata e sostenuta, raggiungendo i visitatori attraverso attività di engagement e promozioni personalizzate. Ad agosto del 2016, il turismo in Messico ha visto una continua crescita, oltre l’8% in più rispetto al 2015.

“Per raggiungere i viaggiatori di oggi, bisogna capire cosa li porta dall’idea di un viaggio, alla sua pianificazione e alla decisione finale di volare verso quella destinazione – ha commentato Lourdes Berho – è fondamentale condurre i viaggiatori all’acquisto coinvolgendoli attraverso i contenuti con cui interagiscono, che si stanno spostando sempre più su mobile. Capendo di che cosa hanno bisogno, possiamo comunicare loro ciò che vogliono in un modo più diretto e autentico attraverso un mezzo facile da raggiungere e che loro usano quotidianamente”.

News Correlate