martedì, 29 Settembre 2020

Oms, record di contagi in 24 ore mentre Bosnia, Arabia Saudita e Giappone allentano restrizioni sui viaggi

Nonostante nelle ultime 24 ore si sia registrato il nuovo record giornaliero di casi di coronavirus a livello globale (307.930 contagi nelle ultime 24 ore secondo i dati dell’OMS per un totale che si avvia verso quota 29 milioni), continuano ad arrivare primi segnali di apertura a livello mondiale.

Da sabato 12 settembre la Bosnia ha riaperto a tutti i cittadini stranieri in possesso del test negativo al coronavirus non anteriore alle 48 ore. Secondo le nuove norme, senza il test può entrare invece nel Paese solo chi arriva da Serbia, Montenegro e Croazia, loro consorti e figli minorenni cittadini di altri Paesi, se entrano in Bosnia provenienti direttamente dai Paesi d’origine, nonché equipaggi e personale di bordo degli aerei con la Bosnia come destinazione finale. Possono entrare senza il test anche i trasportatori internazionali se non si trattengono più di 12 ore in Bosnia, diplomatici accreditati, militari appartenenti ai comandi Nato ed Eufor.

Inoltre, l’Arabia Saudita autorizzerà una ripresa parziale dei voli internazionali a partire dal 15 settembre. Il regno metterà fine a tutte le restrizioni sui trasporti aerei, terrestri e marittimi per i suoi cittadini “dopo il 1 gennaio”. I cittadini del Golfo e chi dispone di un permesso di residenza valido o di un visto saranno autorizzati a entrare in Arabia Saudita a partire dal 15 settembre se non sono positivi al Covid.

Invece in Giappone dal 19 settembre sono previste meno restrizioni e tra l’altro i residenti di Tokyo saranno inseriti nella campagna di incentivi del governo ‘Go To Travel’ del valore di 10,7 miliardi di euro per promuovere il turismo interno, a partire dal 1 ottobre. L’iniziativa avviata il 22 luglio per ridare ossigeno agli operatori e usata da 7,8 milioni di persone, aveva inizialmente escluso la capitale, dove si sono verificati quasi un terzo di tutti i casi a livello nazionale. Un’altra promozione riguarderà invece buoni per futuri acquisti ottenuti tramite le prenotazioni online nel settore della ristorazione.

News Correlate