giovedì, 30 Giugno 2022

Riprendono i voli tra Cuba e gli Stati Uniti ma non con L’Avana

Il Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti ha autorizzato la ripresa a partire da domani, giovedì 16 giugno dei voli da e per Cuba che erano stati vietati nel 2019. Lo riferisce l’agenzia di stampa cubana Prensa latina, ricordando che la disposizione non include tuttavia i collegamenti aerei con la capitale L’Avana.
La Compagnia cubana di aeroporti e servizi aeroportuali cubana (Ecasa) ha pubblicato sul proprio canale Telegram gli orari dei primi voli charter già programmati, e che riguardano gli aeroporti internazionali ‘Abel Santa María’ di Santa Clara, ‘Ignacio Agromonte’ di Camaguey, ‘Frank País’ di Holguín, e ‘Antonio Maceo’ di Santiago de Cuba.
Una settimana fa, indica l’agenzia, “il governo statunitense ha modificato i regolamenti sui viaggi di gruppo a Cuba e sull’invio delle rimesse, due delle misure restrittive che erano state adottate durante il mandato di Donald Trump. Tuttavia la flessibilizzazione riguarda viaggi di persone che in gruppo si recano a Cuba per ragioni culturali, professionali, economiche, o di partecipazione a conferenze, ma non quelli individuali di singole persone finalizzati, ad esempio, ad attività turistiche. Nel maggio scorso il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha dichiarato che avrebbe revocato alcune delle 243 misure restrittive adottate nei confronti di Cuba durante l’era Trump, e che il nuovo capo dello Stato democratico ha mantenuto dopo l’assunzione del potere nel gennaio 2021. “Questi cambiamenti – conclude Prensa Latina – non significano essenzialmente una modifica del blocco imposto a Cuba da oltre sei decenni”.

News Correlate