mercoledì, 28 Ottobre 2020

San Marino promuove l’ospitalità senza barriere con il ‘Triride’

La Repubblica di San Marino ha presentato il progetto ‘San Marino, ospitalità per tutti’ in occasione della Giornata Mondiale del Turismo.

Il progetto si rivolge a tutti i visitatori e ai portatori di disabilità in particolare, al fine di rendere la destinazione sempre più accogliente e fruibile, divenendo essa stessa prima destinazione turistica a proporre ai visitatori con mobilità ridotta la possibilità di noleggiare il dispositivo ‘Triride’. Adattabile perfettamente a quasi tutti i tipi di carrozzina, così che si possano affrontare senza difficoltà percorsi sconnessi, salite importanti e discese impegnative in completa autonomia e sicurezza, il Triride sarà utilizzabile gratuitamente dal 3 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017 in concomitanza con ‘Il Natale delle Meraviglie’.

Il progetto presentato ha alle spalle 5 anni di intenso lavoro da parte di un team di professionisti impegnati a comprendere da un lato come rendere sempre più fruibile il territorio sammarinese, castelli inclusi, e dall’altro come attuare idee e piani che oggi hanno trovato la loro concretizzazione nella messa a punto di numerose attività: visite multisensoriali, progetti dedicati alle persone con disabilità visiva, workshop ad hoc, portale di riferimento di San Marino con proposte tailor made di soggiorno fra le quali scegliere e ben 7 diversi itinerari turistici inseriti in un’apposita guida ragionata grazie alla quale si potrà ‘misurare’ il livello di fruibilità del territorio in base alle proprie esigenze.

“È con grande orgoglio che presentiamo questo progetto, risultato di un intenso lavoro di squadra, reso possibile anche dal consolidato rapporto che San Marino ha con l’OMT – Organizzazione Mondiale del Turismo – afferma Teodoro Lonfernini, segretario di Stato per il Turismo della Repubblica di San Marino – La fiducia che il Paese ha conquistato negli anni è stata d’esortazione nella messa a punto di questo progetto che fonda le proprie radici su temi universali come il rispetto dei diritti della persona. Annullare le barriere culturali consente a tutti, portatori di disabilità compresi, di godere appieno del nostro meraviglioso territorio. Abbiamo incontrato numerose difficoltà in questi anni, altre sono certo ne incontreremo, ma siamo determinati a investire nuove forze e nuove idee per far crescere un progetto in cui crediamo fortemente”.

News Correlate