sabato, 25 Settembre 2021

Thailandia, il 13 gennaio nuova manifestazione di massa pacifica

In Thailandia continuano le manifestazioni anti-governative nel segno della civiltà e della pace nell’area del Monumento alla Democrazia in Ratchadamnoen Klang Avenue, presso Chamai Maruchet Bridge vicino al Palazzo del Governo e a Makkawan Bridge in Ratchadamnoen Nok Avenue. Il principale gruppo antigovernativo ha annunciato per il 13 gennaio dimostrazioni di massa, di carattere assolutamente pacifico, per aumentare la pressione sul premier Yingluck Shinawatra e sul Governo da lei presieduto. La mobilitazione del 13 gennaio sarà anticipata da marce pacifiche che si terranno il 5 gennaio.
Intanto, TAT continua a monitorare la situazione e, insieme tutte le agenzie pubbliche e private del Regno, a lavorare per garantire ai turisti e agli operatori dell’industria turistica un sereno soggiorno nel Paese.
Allo stesso modo, nell’eventualità di manifestazioni di massa, metterà in atto tutte le azioni necessarie per minimizzare potenziali ricadute sui programmi di viaggio dei turisti. Siti di interesse turistico, trasporto pubblico e aereo sono pienamente operativi come di consueto sia a Bangkok che nel resto della Thailandia. Unica raccomandazione per i viaggiatori è quella di mantenersi distanti dai luoghi delle manifestazioni.

News Correlate