martedì, 24 Novembre 2020

Nasce il portale per vivere il garden tourism tra 200 giardini e 30 itinerari

I giardini e gli orti italiani finiscono sistematizzati nel nuovo portale “Garden Route Italia” (gardenrouteitalia.it), realizzato dall’Associazione Parchi e Giardini d’Italia (ASGI) in collaborazione con Ales S.p.A. e il sostegno del Mibact.

Configurato come una vera e propria guida di viaggio e come bussola per orientarsi nel patrimonio verde (privato e non) del Belpaese, il portale (nei prossimi mesi tradotto in inglese e arricchito di nuove sezioni) punta a valorizzare il garden tourism e restituire centralità ai giardini, parchi, orti (e a ville, castelli, dimore storiche che vi sono all’interno), soprattutto ora che la pandemia sta frenando i viaggi, raccontando oltre 200 giardini e 30 itinerari locali e interregionali (ma i numeri sono destinati ad aumentare) da vivere sul territorio italiano.

Il nuovo sito è adatto a ogni tipo di pubblico, da quello generalista a quello degli appassionati, e mette in relazione l’offerta culturale con i servizi: in ogni pagina, aperta da una piccola frase introduttiva, l’utente avrà a disposizione foto di qualità e testi di approfondimento, e potrà lasciarsi ispirare dagli itinerari già costruiti oppure cercare autonomamente il proprio percorso nel verde.

“Il progetto è un lavoro prezioso, che conferma l’idea del Mibact di un turismo sostenibile, per valorizzare e mettere a rete tutto il patrimonio, anche quello cosiddetto minore che però racconta la storia del nostro Paese”, ha detto Lorenza Bonaccorsi, sottosegretaria al turismo del Mibact, ribadendo l’impegno del governo sul tema “del paesaggio, che va valorizzato e conservato, e su cui dobbiamo lavorare di più”.

Ludovico Ortona, presidente APGI, ha sottolineato come “il portale nasca in un momento delicato a causa della pandemia, ma i giardini possono svolgere un ruolo importante. Lo sfruttamento del verde all’estero è incrementato proprio in seguito al virus. Per questo il sito potrà essere utile per sviluppare il turismo italiano e quello straniero, grazie alla traduzione in inglese e francese”.

http://gardenrouteitalia.it

News Correlate