venerdì, 23 Aprile 2021

Record di visitatori al Salone del Gusto, +4%

Buone ricadute sul turismo: vendute 400 tessere di Torino+Piemonte Card

180 mila visitatori in cinque giorni, +4% rispetto all’edizione precedente (2006). E’ il nuovo record dell’ultima edizione del Salone del Gusto, conclusosi ieri a Torino. Ma la novità è che la settima edizione è riuscita a conquistare il pubblico giovane e straniero, un quarto sul totale dei visitatori. "Avevamo messo in preventivo un fisiologico ridimensionamento, ipotizzando un calo del 10%, invece i numeri sono lievitati", dice Carlo Petrini, uno dei fondatori e presidente di Slow Food, l’associazione che organizza la rassegna, con il sostegno della Regione Piemonte e della Città di Torino. Roberto Burdese, presidente di Slow Food rimarca i tre punti inamovibili: "Salone del gusto e Terra Madre restano a Torino, si terranno nel 2010, sulla distanza dei cinque giorni". Petrini vorrebbe invece allungarne il periodo, "comprendendo due fine settimana: ne parleremo". Ma tra due anni Salone del gusto e Terra Madre potrebbero avere una sede espositiva più vasta: "Ci hanno assicurato – dice Petrini – che sarà costruito il quarto padiglione tra Lingotto ed Oval così gli spazi tra gli stand saranno più larghi e potremo accontentare qualcuno tra i tanti produttori che non abbiamo potuto ospitare quest’anno". E l’assessore comunale al Commercio, Alessandro Altamura, evidenzia "le ricadute economiche positive per l’intera città. In pochi giorni – dice – abbiamo venduto 400 tessere di Torino+Piemonte Card e distribuito 20 mila brochure per i turisti".  

News Correlate