martedì, 22 Settembre 2020

Stagione sciistica, Babbi taglia nastro al Cimone

Babbi: al via stagione sulle oltre 300 stazioni sciistiche italiane

L'Enit ha scelto di inaugurare la stagione bianca nel Comprensorio del Cimone, in rappresentanza delle stazioni sciistiche italiane e dell'indotto del settore. “L'abbiamo scelta – ha spiegato Andrea Babbi, presidente dell’Enit – quale luogo simbolo. Da qui, dalla stazione metereologica dell' aeronautica più importante d'Europa, in una giornata come questa si vede infatti tutta l'Italia, dalle Dolomiti a tutta la dorsale appenninica fin quasi all'Etna”.    La cerimonia, con il taglio del nastro ad opera dello stesso Babbi, si è svolta il giorno di Sant’Ambrogio al Passo del Lupo, a Sestola. Presente anche Luciano Magnani, presidente nazionale dei maestri di sci, direttore della scuola di Sestola, e i 4 sindaci di comprensorio Marco Bonucchi (Sestola), Lorenzo Lugli (Fanano), Maurizio Cadegiani (Montecreto) e Giancarlo Cargioli (Riolunato).  
“Inizia in tutta Italia – ha aggiunto Babbi – la stagione sulle oltre 300 stazioni sparse da Vipiteno all'Etna e che oggi stanno aprendo tutte, con oltre 14.000 maestri di sci e tutta la filiera turistica italiana, le migliaia di alberghi che si sono impegnati tutti a mantenere i prezzi bassi per consentire a tutti gli italiani le vacanze sulla neve. Da qui si vede tutta Italia. Il buon Dio ha fatto cadere tanta neve e così tutti stanno aprendo”.

News Correlate